Sei in: Home » Articoli

Adozioni: lo stato di abbandono

Condividi
Seguici

La Corte di Cassazione, intervenendo in tema di adozioni (Sent. n. 6629 del 9 maggio 2002) ha preso posizione in merito a una delle condizioni indispensabili per la dichiarazione di adottabilità fornendo un interpretazione che offre maggiori e più significativi garanzie per i minori privi dell’assistenza morale e materiale dei genitori. La Corte ha stabilito che lo stato di abbandono del bambino non possa escludersi per il solo fatto che vi sono parenti disponibili a prestare loro cure ed assistenza. I Giudici della Corte hanno infatti rilevato che al fine di escludere l’esistenza di detto stato di abbandono (presupposto necessario per la dichiarazione di adottabilità), è necessario valutare in concreto se il minore abbia dei rapporti significativi con tali figure parentali sostitutive e ciò in quanto “alla parentela la l. n. 184 del 1983 attribuisce rilievo […] solo se accompagnata dalle relazioni psicologiche e affettive che normalmente la caratterizzano”.
(14/06/2002 - Avv.Cristina Matricardi)
In evidenza oggi:
» Sequestro del Tfr all'ex marito che non paga il mantenimento
» La madre risarcisce il figlio per avergli impedito di vedere il padre
» Il reato di maltrattamenti in famiglia
» Legittima difesa in vigore: ecco come cambia il codice penale
» Reddito di cittadinanza, c' la seconda ricarica

Newsletter f t in Rss