Sei in: Home » Articoli

Atto a titolo gratuito ex art. 64 l.f. e prova della gratuitÓ

La gratuitÓ di un atto ex art. 64 l.f. deve essere valutata dal punto di vista del soggetto che lo pone in essere, e ci˛ in quanto il pregiudizio che l?atto arreca alla massa dei creditori deve essere visto in funzione del soggetto che lo compie (gratuitÓ ex latere solventis). E? quindi necessario esaminare l?operazione economica posta in essere dal fallito e se questi abbia con il pagamento eseguito depauperato o meno il proprio patrimonio. Non ricorre pertanto la fattispecie in esame qualora il fallito abbia ricevuto a sua volta - dall?accipiens o dal debitore beneficiario - una controprestazione o una qualsiasi utilitÓ indiretta.
In quest?ultimo caso, infatti, il pagamento non potrebbe considerarsi gratuito e dovrebbe conseguentemente escludersi l?applicabilitÓ del disposto di cui all?art. 64 L.F.
Nella decisione
(01/01/2005 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi:
» Decreto privacy in vigore: al via l'oblazione
» Esami avvocati: vecchie regole per altri 2 anni
» Il processo amministrativo
» Avvocati: verso l'assunzione negli studi legali
» Addio multa se nel verbale mancano indicazioni sul segnale di preavviso

Newsletter f g+ t in Rss