Sei in: Home » Articoli

Cassazione: più tutela per le madri single

Piu' tutela per le madri single che crescono i loro figli sole, senza l'aiuto del padre. Se infatti il padre 'latitante' si rifa' vivo dopo tanti anni rivendicando il riconoscimento del figlio, nel caso il bambino sia un minore dovra' avere l'ok della mamma. Il riconoscimento del figlio minorenne, che non ha ancora compiuto i 16 anni di età, infatti, dice la Corte di Cassazione, '' non puo' avvenire senza il consenso del genitore che lo ha già riconosciuto''. A beneficiare della pronuncia 21359 della Prima sezione civile, una mamma bolognese Maria Paola T. che, avendo cresciuto il figlio Gianluca per dieci anni senza il padre, si era opposta alla doppia decisione del Tribunale e della Corte di Bologna di accordare al padre naturale di Gianluca, Ali' L., il diritto a riconoscere il bambino indipendentemente dall'ok della madre.
La Prima sezione civile della Suprema Corte, rifacendosi all'art. 205 del c.c., ricorda che ''il riconoscimento del figlio che non ha compiuto i 16 anni non puo' avvenire senza il consenso dell'altro genitore che lo ha gia' riconosciuto''. Il consenso, pero', precisa piazza Cavour, ''non puo' essere rifiutato ove il riconoscimento risponda all'interesse del figlio.
(20/11/2004 - Roberto Cataldi)

In evidenza oggi:
» Mendicante insistente? Multa e carcere fino a 6 mesi
» L'avvocato diventa sempre più "fashion"
» Addio a WhatsApp e Telegram, arriva Dostupno
» Responsabilitą medica: la Cassazione sminuisce le linee-guida
» Ddl concretezza: tutte le misure approvate
Newsletter f g+ t in Rss