Entro un anno dall’entrata in vigore del progetto "Pc alle famiglie" i contribuenti residenti in Italia che abbiano un reddito complessivo, relativo all'anno 2002, non superiore a 15.000 euro, potranno usufruire dell’erogazione di un contributo di 200 euro sull'acquisto di un pc. Il contributo verrà corrisposto, direttamente presso uno qualsiasi dei rivenditori che aderiscono all'iniziativa, all'atto dell'acquisto di un pc purché comprendente almeno l'unità centrale e il disco rigido interno, il sistema operativo adatto ad ospitare software applicativi di produttività o gestionali e la predisposizione per l'accesso ad internet.

Condividi
Feedback

(09/09/2004 - Roberto Cataldi)
In evidenza oggi: