Sei in: Home » Articoli

Consiglio di Stato: Decisione, coincidono i termini inizio lavori dopo DIA e intervento inibitorio p.a.

In una pronuncia originata da un caso in materia di DIA il Consiglio di Stato ha affermato che il T.U. per l'edilizia ha espressamente collocato allo scadere del trentesimo giorno dalla notificazione della D.I.A. il termine dopo il quale l'interessato può iniziare i lavori e il termine ultimo entro il quale la P.A. può inibire l'inizio delle opere; in altre parole, ha unificato i due termini in questione, ampliando quello relativo all'inizio dei lavori e dimezzando quello relativo all'adozione di eventuali misure inibitorie preventive. La sentenza è commentata dal Dott. Giuseppe Mommo. (Consiglio di Stato - Sezione Quarta Giurisdizionale, Sentenza 18 novembre 2003 - 29 gennaio 2004, n.308: Denuncia di inizio di attività - Termine di trenta giorni per l'inizio dei lavori - Termine per l'intervento inibitorio della p.a.
- Coincidenza).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(08/06/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni donne: arriva la riduzione fino a 2 anni per chi ha figli
» Isee precompilato: obbligatorio da settembre 2018
» Assicurazione avvocati: i vantaggi della polizza CNF e come aderire
» Documenti: per quanto tempo vanno conservati?
» Il TFR in busta paga - Guida con fac-simile di richiesta
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti in piazza per l'equo compensoAvvocati e professionisti in piazza per l'equo compenso
Condominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzatoCondominio: spese manutenzione ascensore sostenute anche dai proprietari delle cantine e del piano rialzato
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF