Sei in: Home » Articoli

Testamento biologico - Bioetica - LibertÓ di scelta

cielo id9801
MARIA LUISA ZORATTI alle h.19:05 del 29 dic '11 bussa a POSTA e RISPOSTA n.190: intende prendere ferma posizione sulla delicata questione del fine vita rinverdita dal caso di Lucio Magri. Le cedo subito la parola: "Come nessuna legge Ŕ riuscita ad impedire che cittadini di ogni classe sociale abbiano scelto di porre fine alla loro vita con il suicidio, non vedo con quale diritto si pu˛ legiferare per impedire ad una persona di scegliere come morire. I cittadini devono avere sempre la libertÓ di scegliere, altrimenti viene meno il patto con lo Stato.
Il testamento biologico non Ŕ uno strumento di morte, ma una scelta personale dove ognuno pu˛ indicare le modalitÓ di cure che vorrebbe ricevere in un momento cruciale della sua vita." - Cara Maria Luisa, rivolgo a Te un particolare ringraziamento per esserTi espressa su una problematica cosý significativa.
(31/12/2011 - Avv.Paolo Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilitÓ civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
In evidenza oggi:
» Risarcimento danno parentale: Cassazione, spetta anche al nipote non convivente
» Biotestamento: Ŕ legge
» Spese straordinarie per i figli: il vademecum
» Il disconoscimento di paternitÓ - guida con fac-simile
» Gli accordi di separazione consensuale


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF