Il decreto che segna la fine dell'emergenza sanitaria semplifica le norme relative alle assemblee di condominio, ma restano regole da seguire

Obbligo di mascherine al chiuso

[Torna su]
L'ultimo decreto Covid e la fine dello stato di emergenza legato all'emergenza sanitaria a partire dal 1° aprile scorso porta con sé novità anche per le assemblee condominiali.
Permane nel corso delle riunioni l'obbligo di indossare sempre la mascherina, anche chirurgica, anche se l'incontro si svolge in luoghi chiusi (articolo 5, comma 2, del Dl 24/ 2022). In caso di convocazione dell'assemblea in centri culturali, centri sociali e ricreativi, al chiuso, occorre il green pass rafforzato (articolo 7, comma 1, lettera c) che non si può ottenere con tampone antigenico o molecolare ma solo con la vaccinazione o la guarigione. A verificare il possesso saranno i titolari e i gestori dei servizi e delle attività o i loro delegati e non dall'amministratore del condominio o dal presidente dell'assemblea.

Assemblee in videoconferenza, quando?

[Torna su]
Non c'è più l'obbligo ma rimane la possibilità di svolgere le assemblee condominiali in videoconferenza. Le riunioni, con l'esperienza maturata in pandemia, potranno anche svolgersi in modalità mista, in parte dal vivo ed in parte utilizzando collegamento da remoto. In questi casi basterà garantire la possibilità di interazione tra tutti i partecipanti.

I dati sanitari

[Torna su]
Ricordiamo inoltre che, con la fine dello stato di emergenza legato alla pandemia, l'amministratore di condominio non può e non deve raccogliere più i dati sanitari dei partecipanti all'assemblea, poiché è venuto a mancare l'interesse legittimo. I presenti sono comunque tenuti a rispettare gli obblighi individuali: l'isolamento a chi sia positivo al Sars-Cov 2 (articolo 4, comma 1, del Dl 2 4 /2022); l'autosorveglianza, per chi ha avuto contatti stretti con positivi, consiste nell'obbligo di indossare mascherine Ffp2 (articolo 4, comma 2, del Dl 24 /2022) per dieci giorni dal contatto. L'adozione del distanziamento, la ventilazione della sala, e le mascherine Ffp2, anche se non più obbligatorie, sono certamente consigliate anche se non più obbligatorie.

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: