L'Inps ha comunicato le date utili sul cedolino della pensione di gennaio 2022. Tutto quello che c'è da sapere

Pensioni, ancora anticipazioni di pagamento

[Torna su]

Arrivano i pagamenti delle pensioni per il mese di gennaio e, stante l'emergenza sanitaria, le modalità non cambiano. Il primo accredito dall'Inps per le pensioni del nuovo anno sarà in anticipo e sugli importi è previsto anche un aumento fino all'1,7% per effetto dell'adeguamento delle somme all'andamento del costo della vita.

In relazione all'ordinanza n. 816 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, anche a gennaio per coloro che riscuotono presso Poste Italiane SpA è prevista l'anticipazione del pagamento che, rispetto alle normali scadenze, sarà distribuito su più giorni. In particolare, il pagamento presso Poste verrà effettuato dal 27 al 31 dicembre 2021.

Pensioni, il calendario

[Torna su]

Il pagamento anticipato si è reso necessario negli ultimi mesi a causa della pandemia per evitare assembramenti. L'anticipazione di pagamento riguarda trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento agli invalidi civili. In caso di riscossione allo sportello, Poste Italiane ha distribuito le presenze in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione, secondo il seguente calendario:

A-C: 27 dicembre, lunedì; D-G: 28 dicembre, martedì; H-M: 29 dicembre, mercoledì; N-R: 30 dicembre, giovedì; S-Z: 31 dicembre, venerdì (mattina).

Ad essere versati in anticipo saranno i pagamenti in contanti allo sportello postale e gli accrediti sui conti correnti postali (Libretto di risparmio postale, conto Banco Posta o Carta Postepay Evolution). Nel caso invece di titolari di conti bancari resta fissata la data ordinaria prevista per il solo mese di gennaio ossia il 4 gennaio 2022.

Pensioni, l'aumento perequativo

[Torna su]

L'aumento di perequazione automatica, già attribuito alle pensioni, in via provvisoria, per il 2021, è stato stabilito in via definitiva in misura pari allo 0,0%. La percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni per il 2021 è determinata in misura pari a +1,7 dal 1° gennaio 2022, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l'anno successivo.

Vedi anche:
Novità pensioni: ultime notizie

In evidenza oggi: