Lo strumento chiarisce i contenuti del Piano nazionale di ripresa e resilienza e il percorso di attuazione attraverso schede intuitive e chiare dedicate al monitoraggio di riforme e investimenti

"Italia domani" e i contenuti del Pnrr

[Torna su]

Da online dallo scorso 3 agosto sul sito del Governo il portale italiadomani.gov.it, il portale ufficiale dedicato a "Italia Domani", il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza. L'annuncio arriva con un comunicato del Governo e del Mef. Lo strumento chiarisce i contenuti del Piano nazionale di ripresa e resilienza e il percorso di attuazione attraverso schede intuitive e chiare dedicate al monitoraggio di riforme e investimenti ed è in continuo aggiornamento. Il sito consente di consultare lo stato di avanzamento di ogni investimento e le spese sostenute. La popolazione sarà in grado di monitorare le informazioni relative alla realizzazione del Piano.

"Italia domani", le sezioni

[Torna su]

In particolare, l'accesso alla sezione "Priorità Trasversali", consente di navigare fra le principali misure che hanno un impatto positivo sui giovani, sulla parità di genere e sulla riduzione dei divari territoriali. Nella sezione "Missioni" si troveranno i principali interventi contenuti divisi nelle 6 Missioni di cui si compone il Piano. Nella sezione "Risorse" si troverà un prospetto delle risorse finanziarie disponibili per ogni Missione, con l'indicazione delle risorse aggiuntive stanziate all'interno del Fondo Complementare.

Gli obiettivi delle riforme

[Torna su]

Ma non finisce qui. Nello specifico la sezione "Riforme" spiegherà i contenuti, gli obiettivi e le tempistiche previste per le riforme. Nella sezione "Investimenti" sarà possibile consultare facilmente gli oltre 150 progetti di investimento contenuti nel Piano, monitorando lo stato di avanzamento di ogni misura, i benefici per i cittadini, le attività e le scadenze previste e l'importo stabilito per ciascun anno. Grazie a un semplice sistema di filtri, è possibile ricercare gli investimenti e visualizzare quelli a cui si è più interessati. Dal portale, inoltre, è possibile scaricare il testo integrale del Piano, insieme a molti altri utili documenti di approfondimento.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: