La prima estrazione è stata oggi 11 marzo. In seguito cittadini e negozianti avranno novanta giorni di tempo per reclamare il premio

Lotteria scontrini, 11 marzo prima estrazione

[Torna su]

Oggi, giovedì 11 marzo, la prima estrazione mensile della lotteria degli scontrini. I primi 10 vincitori sono stati estratti e i biglietti vincenti sono stati pubblicati sul profilo Twitter e sul sito dell'Agenzia Dogane e Monopoli. In palio ci sono 10 premi da 100 mila euro per gli acquirenti e 10 premi da 20 mila euro per gli esercenti. All'estrazione, si ricorda, possono partecipare gli scontrini del valore minimo di un euro per gli acquisti di beni e servizi effettuati con mezzi di pagamento elettronici, trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal primo al 28 febbraio 2021. Come chiarito dal Mef, rispetto agli oltre 4 milioni di codici lotteria emessi, saranno quasi 17 milioni le transazioni valide per l'estrazione di domani. Per i primi 10 premi da 100mila euro concorreranno oltre 542 milioni di biglietti virtuali generati per quasi 17 milioni di acquisti pagati con moneta elettronica nel mese di febbraio.

Vai alla guida Lotteria degli scontrini

Ecco il calendario delle prossime estrazioni:

- giovedì 8 aprile

- giovedì 13 maggio

- giovedì 10 giugno

- giovedì 8 luglio

- giovedì 12 agosto

- giovedì 9 settembre

- giovedì 14 ottobre

- giovedì 11 novembre

- giovedì 9 dicembre

Lotteria scontrini, altre chance per chi non vince subito

[Torna su]

Ma per chi non vince non finisce qui, ci saranno altre possibilità. Con i biglietti non vincenti della lotteria di febbraio, così come quelli dei mesi successivi, si potrà partecipare all'estrazione annuale che mette in palio 5 milioni di euro. La comunicazione ufficiale in caso di vincita avviene tramite una pec o con raccomandata. I vincitori avranno 90 giorni di tempo per reclamare il premio seguendo le istruzioni indicate nella comunicazione. Come chiariscono le faq ci si deve recare presso l'Ufficio ADM territorialmente competente in base alla propria residenza o al proprio domicilio fiscale, dove va effettuata l'identificazione e l'indicazione delle modalità di pagamento.

Se non è stato segnalato alcun indirizzo di posta elettronica certificata nell'area riservata del portale (o se l'indirizzo di PEC non è attivo o la casella piena) l'Agenzia delle dogane e dei monopoli avvisa il vincitore tramite raccomandata AR all'ultimo indirizzo di residenza o al domicilio fiscale, disponibile nell'ANPR Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente o in Anagrafe Tributaria.

Lotteria scontrini, premi non reclamati

[Torna su]

Comunque entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione il cittadino deve a pena di decadenza, recarsi presso l'Ufficio dei monopoli territorialmente competente per l'identificazione e l'indicazione delle modalità di pagamento. Dopo tre mesi si perde il diritto di reclamare la propria vincita e il premio finisce versato all'Erario.

Lo stesso per i negozianti vincitori di uno dei premi che saranno contattati tramite PEC all'indirizzo disponibile sull'indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata. Se la casella non risulta più attiva o è piena, la comunicazione sarà inviata con la raccomandata con avviso di ricevimento al domicilio fiscale. Passati i 90 giorni di tempo senza reclamare il premio questo verrà versato nelle casse dello Stato. È sempre possibile verificare nell'area riservata del portale lotteria se si è tra i vincitori.


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: