Lo sconto delle cambiali consente di ottenere anticipatamente l'importo del credito contenuto nel titolo (detratti gli oneri dovuti per l'operazione) mediante la cessione del credito stesso

Cos'è lo sconto delle cambiali

[Torna su]

Per l'art. 1858 c.c., lo sconto "è il contratto col quale la banca, previa deduzione dell'interesse, anticipa al cliente l'importo di un credito verso terzi non ancora scaduto, mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso".

La definizione di sconto delle cambiali si riferisce al procedimento bancario atto ad ottenere una tempestiva liquidità che scaturisce da un credito commerciale esistente. Questa tipologia di operazione è utilizzata principalmente dagli imprenditori: attraverso lo sconto delle cambiali, infatti, grazie all'anticipo dell'importo contenuto nel titolo (meno gli oneri derivanti dall'operazione di sconto) è più agevole rispettare le numerose spese che gravano sulle imprese.

Come funziona lo sconto delle cambiali

[Torna su]

Utilizzare lo sconto delle cambiali significa applicare una definizione delle operazioni commerciali che si basa sulla concessione di un credito.

Attraverso questa procedura l'importo riportato sul proprio conto bancario sarà la risultante di alcuni fattori fissi. Nello specifico, la somma che scaturisce da un'operazione commerciale definita dall'utilizzo delle cambiali sarà caratterizzata dalla differenza degli oneri che riguardano per l'appunto l'operazione di sconto e il valore nominale del titolo soggetto allo sconto.

Per quanto concerne gli oneri, essi dipendono dalle commissioni imposte dalla banca e dagli interessi accumulati a partire dalla concessione dello sconto alla scadenza del titolo.

Il castelletto

[Torna su]

Al fine di poter accedere a questa tipologia di operazione e agevolazione per le imprese, è necessario seguire un determinato iter burocratico. Per prima cosa, la persona che intende usufruire del servizio deve aver già ottenuto dalla propria banca un fido basato proprio sulla presentazione delle cambiali, detto anche castelletto. Successivamente, sarà la banca a valutare il valore economico del fido seguendo criteri rigidi e variabili. Verrà valutato il potenziale economico dell'imprenditore e dell'azienda richiedente constatando la sussistenza delle condizione per rilasciare un credito cambiario. Inoltre, sono oggetto di valutazione anche la tipologia di progetto oltre al merito creditizio del cliente.

Calcolo dello sconto

[Torna su]

Per poter constatare l'effettivo vantaggio di questa tipologia di operazione monetaria, è bene che un imprenditore sia a conoscenza della metodologia di calcolo dello sconto.

In maniera simile a come avviene per lo sconto commerciale, bisogna sommare i giorni a partire dall'inizio dell'operazione fino al suo esaurimento. Successivamente bisognerà aggiungere quelli che vengono definiti "giorni banca" che tendenzialmente arrivano almeno a 6.

Cosa sono i giorni banca

[Torna su]

Con il termine "giorni banca" si fa riferimento ai giorni necessari all'istituto che ha concesso il credito per trasferire il denaro dallo sportello presso il quale è stata domiciliata la cambiale verso quello dove è stato applicato lo sconto. Chiaramente ciò implica un fattore numerico variabile a seconda delle specifiche condizioni logistiche del caso. Inoltre il calcolo viene chiaramente effettuato secondo la medesima formula dello sconto commerciale a prescindere da che si tratti di uno sconto pagabile su piazza o fuori.

Leggi anche:

- La cambiale

- Il testo della legge cambiaria


Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: