Il codice della strada vieta al conducente di usare il cellulare durante la marcia, ma se si è fermi al semaforo?
donna alla guida con cellulare in mano

Domanda

Mi hanno fatto un verbale perchè mentre ero fermo al semaforo usavo il cellulare per inviare un audio su WhatsApp. Posso evitare in qualche modo la multa?

Risposta

La risposta alla domanda dell'utente è negativa. L'uso del telefonino alla guida è sanzionato infatti anche se si è fermi al semaforo.

Cosa dice l'art. 173, comma 2, del Codice della strada

Come noto, l'art. 173, comma 2, del Codice della Strada, vieta al conducente di far uso durante la marcia di apparecchi radiotelefonici ovvero di usare cuffie sonore, fatta eccezione per i conducenti dei veicoli delle Forze armate e dei Corpi di cui all'art. 138, comma 11, e di polizia. Viene, invece, consentito l'uso di apparecchi a viva voce o dotati di auricolare purché il conducente abbia adeguata capacità uditiva ad entrambe le orecchie che non richiedono per il loro funzionamento l'uso delle mani.

Cosa dice la Cassazione

La Cassazione ha precisato che il divieto di utilizzare i dispositivi elettronici alla guida permane anche durante l'interruzione di marcia del veicolo dovuta ad esigenze della circolazione.
Scatta dunque la sanzione nei confronti del conducente che utilizza il telefonino, senza auricolari o vivavoce, anche solo per inviare un audio, nonostante sia fermo al semaforo.
La ratio del divieto, secondo gli Ermellini, risiede nell'impedire comportamenti che siano in grado di provocare una situazione di pericolosità nella circolazione stradale, inducendo il guidatore a distrarsi e a non consentire di avere con certezza il completo controllo del veicolo in movimento (cfr. Cass. n. 23331/2020).

Leggi anche Multa per chi usa il cellulare da fermo al semaforo


Suggerisci un nuovo argomento per la rubrica: domande e risposte
Rubrica Domande e Risposte

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: