Polizia postale e delle comunicazioni, Airbnb e Altroconsumo hanno avviato una campagna per aiutare a riconoscere i tentativi di raggiro più diffusi
casa vacanze sulla sabbia

Case vacanza, arriva la guida pocket

[Torna su]

Dati incoraggianti quelli della ripresa, gli italiani hanno voglia di muoversi, di viaggiare. Come chiarisce il portale online Airbnb, le prenotazioni sono aumentate dal 33% nell'estate 2019 al 53% per quella 2021; il turismo rurale è passato da un 21% nel 2019 al 37% di quest'anno. Serve però muoversi in totale sicurezza facendo attenzione a non incappare in truffe. Per questo la Polizia postale e delle comunicazioni, Airbnb e Altroconsumo hanno avviato una campagna per aiutare a riconoscere i tentativi di raggiro più diffusi. Si chiama "Guida pocket in vacanza come a casa: prenota e parti in tutta sicurezza".

Evitare le truffe della casa vacanza, i consigli

[Torna su]

Regola numero uno per evitare le truffe: non inviate una caparra, è contrario ai termini del servizio di Airbnb. Bisogna pagare solo attraverso il sito, che in nessun caso prevede il bonifico come strumento di pagamento. Airbnb di solito trattiene l'intera somma dalla vostra carta di credito e la inoltra all'host solamente 24 ore dopo l'avvenuto check-in, dando il tempo di entrare in casa e verificare che tutto sia come pubblicizzato.

Vade retro a chi propone di accordarsi privatamente con la promessa di uno sconto. Così non si è più tutelati dalle garanzie della piattaforma. Rimanendo nella chat dell'applicazione è possibile segnalare in qualsiasi momento al servizio clienti eventuali comportamenti sospetti.

Diffidare da chi vi contatta tramite un sito di annunci dell'usato o un portale immobiliare generico dicendo di affidarsi ad Airbnb. Potrebbe condidere un link a un sito fasullo.

Case vacanze, occhio agli alloggi "esca"

[Torna su]

Si raccomanda di leggere bene l'annuncio, se ben curato è di solito indice di un host e di una casa altrettanto in ordine. Attenzione a prezzi competitivi per la settimana di Ferragosto, descrizioni vaghe, mancanza di recensioni o un profilo utente creato da pochi giorni. Tutte le pagine di Airbnb hanno l'indirizzo che inizia con www.airbnb.it o .com, e un numero dopo la parola 'rooms' (come www.airbnb.rooms/30876574). Indirizzi più complicati o con una struttura diversa devono insospettire. Se non ci si sente sicuri, si può cercare su un motore di ricerca il nome dell'annuncio e "Airbnb" come parole chiave: dovrebbero comparire solamente le pagine legittime.

Infine attenzione agli alloggi "esca". Se una volta arrivati a destinazione vi si chiede un cambio di sistemazione, ovviamente non all'altezza di quella prenotata, usando come scusa un problema improvviso sorto nell'appartamento originario che lo ha reso momentaneamente inagibile, la cosa migliore è documentare tutto e contattare subito la piattaforma per avere un rimborso totale.

Condividi
Feedback

Foto: 123rf.com
In evidenza oggi: