Sei in: Home » Articoli

Saldo e stralcio, in arrivo 700mila comunicazioni

Condividi
Seguici

Arriveranno dall'Agenzia delle entrate riscossione entro il 31 ottobre 2019 le comunicazioni delle somme dovute in relazione alle dichiarazioni di adesione presentate dopo il 30 aprile ed entro il 31luglio 2019
uomo di affari che avanza su carte che volano

di Gabriella Lax - Arriveranno entro il 31 ottobre 2019 le comunicazioni delle somme dovute in relazione alle dichiarazioni di adesione alla definizione agevolata delle cartelle presentate dopo il 30 aprile 2019 ed entro il 31 luglio 2019.

  1. Saldo e stralcio, in arrivo 700mila comunicazioni
  2. Saldo e stralcio, il contenuto delle comunicazioni
  3. Agenzia delle entrate, i due tipi di comunicazione in arrivo

Saldo e stralcio, in arrivo 700mila comunicazioni

Ad annunciarlo è l'Agenzia delle entrate riscossione: destinatari delle comunicazioni i contribuenti che hanno presentato la domanda per saldo e stralcio e i ritardatari della rottamazione-ter, che hanno mancato l'appuntamento entro la scadenza iniziale del 30 aprile scorso e hanno usufruito della riapertura dei termini fino al 31 luglio 2019. La risposta contiene l'ammontare complessivo delle somme dovute. I numeri parlano di circa 690 mila 'Comunicazioni delle somme dovute' di cui poco più di 380 mila relative a domande di 'saldo e stralcio' e quasi 310 mila alle richieste di rottamazione-ter nella fase di riapertura dei termini.

Saldo e stralcio, il contenuto delle comunicazioni

Ma che cosa verrà indicato nelle comunicazioni dell'Agenzia? Intanto l'accoglimento o il rigetto della dichiarazione di adesione; eventuali carichi che non possono rientrare nella Definizione agevolata; importo/i da pagare; data/e entro cui effettuare il pagamento. Poi, dal mese di novembre, sarà disponibile nell'area riservata del portale e in area pubblica, compilando un form dedicato, senza necessità di pin e password una copia della "Comunicazione".

Agenzia delle entrate, i due tipi di comunicazione in arrivo

L'Agenzia delle entrate-Riscossione ha predisposto due tipologie di comunicazione:

- la 'Comunicazione delle somme dovute relativa alla definizione per estinzione dei debiti' in relazione alle dichiarazioni presentate per il 'saldo e stralcio'

- e la 'Comunicazione delle somme dovute per la definizione agevolata' per le domande di adesione alla 'rottamazione-ter' nella fase di riapertura.

In relazione ad entrambe le tipologie, sono previste 5 differenti lettere: AT per l'accoglimento totale della richiesta; AP accoglimento parziale, per i contribuenti che hanno una parte degli importi da pagare in forma agevolata a cui si sommano debiti non 'rottamabili'; il terzo caso ossia AD è riservato alle adesioni con tutti i debiti definibili per i quali nessun importo risulta dovuto; il quarto AX per i contribuenti che hanno una parte degli importi definibili per i quali non devono pagare nulla, mentre hanno un debito residuo da pagare per debiti non 'rottamabili". In ultimo, la tipologia RI per le adesioni alla 'rottamazione-ter' o al 'saldo e stralcio' rigettate poichè i debiti indicati non rientrano in nessuno dei due istituti e quindi l'importo deve essere pagato senza agevolazioni.

Infine la comunicazione inviata dall'Agenzia contiene i bollettini di pagamento in base alla scelta effettuata in fase di adesione.

(21/10/2019 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Risarcisce il padre la madre che impedisce gli incontri col figlio
» Nessun reato se la radio ad alto volume infastidisce solo una vicina

Newsletter f t in Rss