Sei in: Home » Articoli

Rinnovo porto d'armi e condanna prescritta per reati fiscali

Condividi
Seguici

Nel caso in cui l'Amministrazione intendesse respingere il rinnovo della licenza di porto d'arma per difesa privata, il reato contestato deve essere attinente a specifici abusi nell'uso di armi
pistola scarica con proiettili a fianco
Avv. Francesco Pandolfi - Viene presentata un'istanza per ottenere il rinnovo della licenza di porto d'armi per difesa personale e il Prefetto la respinge, in quanto la persona interessata pare che non abbia i requisiti di affidabilità e buona condotta in ragione di una condanna in primo grado alla pena di anni 1 di reclusione, con pena sospesa, per reati fiscali.

  • 1. Il caso
  • 2. La decisione
  • 3. In pratica
  • Il caso

    In sede di ricorso amministrativo avverso il diniego dell'amministrazione, il Tar Parma espone il suo parere accogliendo la lamentela dell'interessato per mezzo della sentenza n. 76/2019.

    Durante il percorso della causa amministrativa, la causa penale si chiude con una sentenza di archiviazione per intervenuta prescrizione.

    La decisione

    Ebbene, il Collegio del tribunale amministrativo si limita semplicemente a rilevare che non ogni condanna comporta una ripercussione immediata sul versante amministrativo della licenza per il porto d'armi.
    Si tratta, in effetti, di individuare quelle sole condanne e quei soli reati che siano in qualche modo significativi affinché si possa realmente considerare incrinata l'affidabilità e la buona condotta.

    Ora, la condanna a suo tempo riportata dalla persona nel caso della sentenza 76/19, non rientra nelle tassative norme del T.u.l.p.s. che inibiscono il rilascio della licenza.

    In pratica

    Quando il provvedimento dell'amministrazione è carente nella motivazione e, soprattutto, l'inaffidabilità del ricorrente viene desunta dal solo dato storico della sentenza di condanna, il diniego è annullabile mediante ricorso al Tar.



    Altre informazioni?
    Avv. Francesco Pandolfi
    3286090590
    avvfrancesco.pandolfi66@gmail.com
Francesco Pandolfi
E-mail: francesco.pandolfi66@gmail.com - Tel: 328.6090590
Recapiti: Via Giacomo Matteotti 147, 4015 Priverno LT
Si occupa principalmente di Diritto Militare in ambito amministrativo, penale, civile e disciplinare ed ? autore di numerose pubblicazioni in materia.
Altre informazioni su questo argomento? Richiedi una consulenza all'Avv. Pandolfi
(13/08/2019 - Avv.Francesco Pandolfi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio, sì all'assegno alla ex straniera
» Equa riparazione: compensi agli avvocati in base al DM 55/2014

Newsletter f t in Rss