Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Guard rail difettoso, il risarcimento

Condividi
Seguici

La Cassazione illustra le funzioni del guard rail e le responsabilità per l'omessa manutenzione
guardail in autostrada
Avv. Francesco Pandolfi - Cos'è il guard rail e qual è la sua funzione? Chi ha l'obbligo di manutenzione e quando scatta il risarcimento in caso di barriere difettose. Illuminante in materia una recente ordinanza della Cassazione (cfr. n. 22801/2017) che ha illustrato le funzioni del guard rail e le responsabilità per l'omessa manutenzione.

Indice:
  1. Guard rail: funzione
  2. Guard rail: delimitazione visiva
  3. Guard rail: obbligo di manutenzione
  4. Guard rail: responsabilità dell'amministrazione
  5. Il risarcimento in caso di guard rail difettoso

Guard rail: funzione

Le barriere laterali, installate a lato della strada dall'Ente proprietario del sedime viario, hanno diverse funzioni.
Il Comune, ad esempio, può posizionare tali barriere (guard rail) in adempimento dell'obbligo nascente dal D.M. 233/92; questo però non significa che queste siano installate solo per evitare o contenere il rischio di fuoriuscita di strada delle vetture su tratti di particolare pericolosità e, dunque, per reggere l'impatto con gli autoveicoli.
Esse rispondono anche alla più generale funzione di diminuire la pericolosità del tratto ove sono posizionate.

Guard rail: delimitazione visiva

Abbiamo detto delle funzioni tipiche delle barriere a lato strada.
La specifica utilità consistente nella diminuzione della pericolosità del tratto ove sono posizionate si esplica in primo luogo con la delimitazione visiva del bordo, in modo da offrire una resistenza all'eventuale impatto dei veicoli e ad una protezione dei corpi dei malcapitati utenti della strada che (pedoni, motociclisti, automobilisti) si trovino ad essere proiettati verso un bordo strada al di là del quale c'è il vuoto, o una scarpata, proteggendoli dunque dalle più gravi conseguenze della caduta.

Guard rail: obbligo di manutenzione

L'Ente territoriale che decide di installare il guard rail è tenuto alla sua manutenzione, in modo che la barriera possa continuamente assolvere alla sua funzione protettiva (che verrebbe meno se, a causa degli urti o dell'incuria, venisse lasciata rotta o inservibile o, comunque, piegata al punto da diventare tagliente e quindi pericolosa per l'utente).
L'eventuale impatto con la barriera è un evento (cfr. Corte di Cassazione Sez. 3 Civile, Ordinanza n. 22801 del 29.09.2017) del tutto prevedibile dal punto di vista tecnico e giuridico.

Guard rail: responsabilità dell'amministrazione

Detto questo, si può comprendere allora quanto segue.
L'amministrazione che, pur avendo posizionato una barriera laterale di contenimento non si preoccupi di verificare che la stessa è diventata di fatto un pericolo per gli utenti della strada ed, anzi, ometta di intervenire con la dovuta manutenzione, viola non solo le norme specifiche che le impongono di collocare il guard rail stesso, ma i principi generali in materia di responsabilità civile.

Il risarcimento in caso di guard rail difettoso

In sede, poi, di giudizio risarcitorio, tale responsabilità andrà ovviamente accertata con il fine di appurare se essa è esclusiva o concorre con altri fattori causali.
In pratica, può verificarsi che nel corso della causa impiantata per chiedere il risarcimento del danno derivante dalla collisione del corpo (e/o del veicolo) con il guard rail difettoso, si debba accertare con un'apposita perizia cinematica la quota causale da attribuire alla condotta commissiva ed omissiva dei vari protagonisti del sinistro.
Il tutto per approdare ad una decisione coerente ed idonea a risarcire la vittima.

Altre informazioni su questo argomento?
Contatta l'Avv. Francesco Pandolfi
3286090590
avvfrancesco.pandolfi66@gmail.com
Francesco Pandolfi
E-mail: francesco.pandolfi66@gmail.com - Tel: 328.6090590
Recapiti: Via Giacomo Matteotti 147, 4015 Priverno LT
Si occupa principalmente di Diritto Militare in ambito amministrativo, penale, civile e disciplinare ed –ł autore di numerose pubblicazioni in materia.
Altre informazioni su questo argomento? Richiedi una consulenza all'Avv. Pandolfi
(05/01/2019 - Avv.Francesco Pandolfi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Cassazione: l'ordinanza che mette a rischio centinaia di notifiche
» Divorzio: la Cassazione spazza via il tenore di vita

Newsletter f t in Rss