Sei in: Home » Articoli

Il passaporto si può rinnovare?

Se devo fare un viaggio e mi occorre il passaporto posso chiedere di rinnovare quello scaduto in mio possesso o devo richiederne uno nuovo? Facciamo chiarezza
una mano che tiene un passaporto

Domanda: Posso chiedere il rinnovo del passaporto se è scaduto?

Risposta: No. Nel momento in cui ci si deve recare in un paese straniero e il passaporto è scaduto è necessario chiederne uno nuovo. Il passaporto infatti è un documento di viaggio e di riconoscimento che, in base all'età del titolare, ha scadenze diverse, giunte le quali, è necessario fare domanda per il rilascio di uno nuovo.

Passaporto: che cos'è?

Il passaporto è un documento di viaggio e riconoscimento rilasciato:

  • in Italia, dalle Questure;
  • e all'estero dalle Rappresentanze diplomatico-consolari.

Il passaporto è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano. Su domanda dell'interessato può essere reso valido anche per i Paesi i cui Governi non sono riconosciuti da quello italiano, previa indicazione della località di destinazione. Il possesso del passaporto è necessario per poter entrare nella maggior parte dei Paesi extraeuropei.

Passaporto: rilascio

Parlare di rinnovo del passaporto è improprio, visto che alla scadenza deve essere richiesto ex-novo. Valido al rilascio è l'Ufficio territorialmente competente in base alla residenza del richiedente, in Italia e all'estero. In determinati casi, il passaporto può essere rilasciato anche da un Ufficio diverso da quello di residenza, previa delega espressa da parte della Questura o Consolato competente, con conseguente allungamento dei tempi di rilascio del documento.

Quanto dura il passaporto?

La legge prevede diversi termini di durata del passaporto, che variano in base all'età del titolare:

  • 3 anni per i minori di 3 anni;
  • 5 anni per i minori dai 3 ai 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Quali documenti servono per ottenere il rilascio del passaporto ordinario?

Fatta eccezione per i passaporti speciali, nel momento in cui un soggetto effettua la richiesta per il rilascio del passaporto ordinario deve presentare la seguente documentazione:

  • formulario compilato e sottoscritto per la domanda;
  • documento di riconoscimento;
  • 2 foto recenti identiche del richiedente ritratto frontalmente, formato 35 x 40 mm;
  • ricevuta di pagamento del costo del libretto e del contributo amministrativo;
  • atto di assenso al rilascio dell'altro genitore, se il richiedente ha figli minori di anni 18;
  • atto di assenso di entrambi genitori se chi lo richiede ha meno di 18 anni;
  • atto di nascita, tradotto e legalizzato (o munito di apostille) o certificato su formulario plurilingue se chi avanza la domanda di rilascio è un minore di 18 anni nato all'estero, da esibire al Consolato competente, che se è stato ancora fatto, lo trasmette in Italia, per la trascrizione nei registri di stato civile del Comune di riferimento.

Quanto cosa il passaporto?

Dal 24/06/2014 è previsto un contributo amministrativo di € 73,50 per il rilascio del passaporto ordinario e di € 42,50 per il costo del libretto. Il rilascio del passaporto è invece gratuito se il richiedente:

  • è considerato emigrante ai sensi del T.U. n. 2205 del 13.11.1919 convertito in legge n. 473 del 17.04.1925;
  • è un italiano indigente;
  • è un ministro del culto o un religioso missionario italiano.
Leggi anche:


Suggerisci un nuovo argomento per la rubrica: domande e risposte
Rubrica Domande e Risposte

(08/06/2018 - Domande e Risposte) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Mancato mantenimento figli: reato anche se non c'è stato di bisogno
» Salvini: presto censimento o anagrafe dei Rom
» Assegno di invalidità: l'accertamento dei requisiti per il riconoscimento
» Il Ctu deve essere pagato da tutti
» Arriva il decreto dignità


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss