Sei in: Home » Articoli
 » Multe

Contanti: segnalato automaticamente chi preleva oltre i 3mila euro

Arriva la segnalazione automatica a Bankitalia per chi preleva e fa versamenti oltre la soglia di 3mila euro prevista dalle norme antiriciclaggio
soldi appesi con molletta su filo concetto riciclaggio

di Gabriella Lax - Parte il monitoraggio automatico sui contanti. Prelievi e versamenti oltre la soglia stabilita dei 3.000 euro saranno trasmessi automaticamente alla Banca di Italia, nello specifico all'Unità di informazione finanziaria (Uif), deputata alle operazioni antiriciclaggio. Come riporta Italia Oggi, le novità fiscali relative all'antiriciclaggio sono state rese note da Alfredo Tidu, capo servizio Operazioni sospette dell'Uif, nel corso del convegno dal titolo «I presidi antiriciclaggio alla luce dell'applicazione della iv direttiva e dello sviluppo dell'economia digitale», organizzato dal Comando generale della Guardia di finanza e da Wolters Kluwer Italia.

Antiriciclaggio, monitoraggio automatico sui contanti

Mentre in altri paesi il censimento riguarda ulteriori dati, in Italia il flusso di informazioni riguarderà solo prelievi e versamenti oltre la soglia di 3.000 euro. L'operazione dunque assume un rilievo per l'organo vigilante dell'antiriciclaggio solo al verificarsi di determinati parametri, indipendentemente dalla valutazione soggettiva. La comunicazione oggettiva, non si sovrappone ma sostituisce la segnalazione di operazione sospetta in quell'ambito. Servirà la valutazione di altri indici di pericolosità all'intermediario, per comprendere se quell'operazione possa considerarsi sospetta, seguendo, precisamente, la segnalazione di operazione sospetta. Sull'antiriciclaggio il primo passo per il nostro Paese saranno i movimenti in contante ma, in futuro, la comunicazione automatica potrebbe essere estesa ad altre fattispecie.

(11/05/2018 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: addio alle udienze inutili
» Le sentenze diventano tascabili
» Autovelox: multe tutte nulle
» L'infortunio in itinere
» Fatturazione elettronica: alcuni punti critici
Newsletter f g+ t in Rss