Sei in: Home » Articoli

Sequestro probatorio: il decreto deve essere motivato

Con informazione provvisoria le Sezioni Unite penali della Cassazione hanno dato soluzione affermativa al quesito sulla necessitā della motivazione del decreto di sequestro probatorio
fascicoli sequestrati con lucchetto
di Redazione - In materia di sequestro probatorio il decreto deve essere motivato. Č quanto anticipato dalle sezioni unite penali della Corte di Cassazione, con l'informazione provvisoria n. 9 (sotto allegata).

La questione controversia su cui sono state chiamate a rispondere le SS.UU., riguardava nello specifico il seguente quesito: "Se, anche per le cose che costituiscono corpo di reato, il decreto di sequestro (o di convalida di sequestro) probatorio debba essere comunque motivato quanto alla finalitā in concreto perseguita per l'accertamento dei fatti".

Per la Suprema Corte la soluzione adottata, in base ai riferimenti normativi ex artt. 253-261 e 618 comma 1-bis del codice di procedura penale e art. 44 del D.p.r. n. 380/2001, č affermativa.

Vuoi restare aggiornato su questo argomento? Seguici anche su Facebook e iscriviti alla newsletter

Cassazione SS.UU. informazione provvisoria n. 9/2018
(02/05/2018 - Redazione) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Mantenimento non dovuto al figlio che non vuole lavorare
» Rottamazione-ter: come funziona?
» Riforma pensioni 2019
» Alimenti ritirati dal ministero della Salute: la lista aggiornata
» Sė al pernotto dal papā anche se la mamma non vuole

Newsletter f g+ t in Rss