Sei in: Home » Articoli

MePA: chi può utilizzarlo

Quali sono i soggetti che possono iscriversi al MePA, come fare per effettuare l'iscrizione e quando l'abilitazione viene sospesa o revocata
pagare debiti con strumenti digitali

di Valeria Zeppilli - Il MePA è un mercato elettronico ove, nel rispetto di regole precise, le Pubbliche Amministrazioni possono acquistare, da parte di determinati fornitori, beni e servizi che devono rientrare nelle soglie della Comunità Europea.

Vai alla guida Mepa: il mercato elettronico della pubblica amministrazione

Indice:

  1. I soggetti che possono utilizzare il MePA
  2. Come iscriversi al MePA
  3. MePA: sospensione e revoca dell'abilitazione
  4. La disabilitazione dal MePA
  5. Abilitazione delle imprese straniere al MePA

I soggetti che possono utilizzare il MePA

I soggetti statali che hanno accesso al MePA sono i seguenti:

  • amministrazioni statali
  • aziende e amministrazioni autonome dello Stato
  • Regioni, Province, Comuni, Comunità montane e loro consorzi e associazioni
  • amministrazioni territoriali non regionali
  • enti pubblici non economici nazionali, regionali e locali
  • scuole di ogni ordine e grado
  • università
  • ARAN - agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni
  • enti e amministrazioni del servizio sanitario nazionale
  • camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura
  • istituti autonomi case popolari
  • organismi di diritto pubblico
  • onlus
  • organizzazioni di volontariato
  • agenzie di diritto pubblico
  • stazioni appaltanti

Come iscriversi al MePA

La registrazione al MePA può essere fatta dai soggetti abilitati ad operare nel mercato accedendo alla pagina dedicata del portale acquistiinretepa.it.

La registrazione

Il processo prevede due fasi necessarie: una prima, denominata "registrazione base", in cui il soggetto viene identificato; una seconda, denominata "abilitazione", in cui viene in sostanza richiesto come si intende operare nel portale.

Nella prima fase, ad esempio, viene chiesto di inserire alcune informazioni personali e di indicare la PA o l'impresa di appartenenza. Completato questo step, il sistema fornisce le credenziali necessarie per passare alla fase successiva (oltre che per accedere all'area personale e per iscriversi alla newsletter di acquistiinretepa).

L'abilitazione

A questo punto, per completare l'iscrizione, si deve accedere alla procedura di abilitazione. In questa fase viene chiesto di fornire alcune informazioni aggiuntive e di indicare il ruolo con il quale si intende operare nel sistema.

Le amministrazioni possono abilitarsi come:

  • Punto Ordinante
  • Punto Istruttore
  • Operatore di Verifica inadempimenti.

Le imprese, invece, possono abilitarsi come Rappresentante Legale o possono partecipare a un'iniziativa di loro interesse dalla vetrina dei bandi definendo il proprio ruolo nella procedura (Rappresentante Legale o Operatore delegato).

MePA: sospensione e revoca dell'abilitazione

Nel caso in cui, alla scadenza, il soggetto abilitato non rinnovi la documentazione o non confermi la permanenza dei requisiti richiesti per l'iscrizione al MePA, tale circostanza comporta la sospensione immediata dell'abilitazione fino alla regolarizzazione. Se però l'autocertificazione non viene rinnovata per un periodo di oltre 90 giorni dalla scadenza, l'abilitazione è revocata e il soggetto interessato non può essere destinatario di un ODA né sottomettere offerta in RDO.

A tale ultimo proposito ricordiamo che l'acquisto sul MePa può avvenire mediante ordine diretto di acquisto (ODA) - direttamente sul catalogo prendendo spunto dalle proposte delle aziende - o mediante richiesta di offerta (RDO), con la quale le aziende pubbliche si mettono in contatto con un'azienda iscritta al mercato e formulano una richiesta precisa connessa alle proprie esigenze.

La disabilitazione dal MePA

Tutti i fornitori iscritti al MePA possono chiedere in ogni momento di essere disabilitati, attraverso una comunicazione firmata digitalmente dal legale rappresentate, inviata tramite l'area comunicazione o l'indirizzo di posta elettronica associato al bando per il quale si chiede la disabilitazione.

Quest'ultima lascia fermi gli obblighi assunti con i contratti in corso e non permette al fornitore di eliminare tutti i beni e servizi dal proprio catalogo. E' la Consip che, dopo aver ricevuto la richiesta di disabilitazione dal MePA e non oltre il decimo giorno successivo, disabilita il fornitore, elimina i cataloghi e assume i provvedimenti di carattere tecnico.

Abilitazione delle imprese straniere al MePA

Anche le imprese straniere possono abilitarsi al MePA.

A tal fine è però necessario che le stesse, a seconda dei casi:

- nominino un rappresentante fiscale sul territorio nazionale, provvedendovi con atto pubblico, con scrittura privata registrata o con lettera annotata in un apposito registro,

- si identifichino direttamente in Italia ai sensi dell'articolo 35-ter del d.p.r. numero 633/1972, presentando il modello anagrafico ANR/1 disponibile sui siti web dell'Agenzia delle entrate e del Ministero dell'economia e delle finanze.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Avvocato e dottore di ricerca in Scienze giuridiche, dal 2015 fa parte della redazione di Studio Cataldi -- Il diritto quotidiano. Collabora con la cattedra di diritto del lavoro, diritto sindacale e diritto delle relazioni industriali dell'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti - Pescara.
(19/10/2018 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com

In evidenza oggi:
» Ex convivente: è ancora reato non pagare il mantenimento
» Autovelox: multe tutte nulle
» L'infortunio in itinere
» Autovelox: multe tutte nulle
» Riforma processo civile: ecco la bozza
Newsletter f g+ t in Rss