Sei in: Home » Articoli

E' tempo di Black Friday ma occhio alle truffe

La febbre per il venerdì più atteso dell'anno è iniziata da tempo ma bisogna fare attenzione alle truffe dietro l'angolo. I consumatori chiedono un Black Friday in tutti i negozi italiani
borsa shopping con su scritto black friday

di Gabriella Lax - È già febbre da "Black Friday". Sarà il prossimo 24 novembre il venerdì nero più atteso dell'anno.

Cos'è il Black Friday

La giornata del "black friday", terminologia importata dagli Usa, è il momento propizio per fare affari, sconti e vendite pazze di grandi catene di negozi e dei siti di e-commerce.

Black friday dunque è sinonimo grande festa dello shopping, evento collocato temporalmente nel giorno successivo al giovedì della festa del ringraziamento ed il Natale, con prodotti, dall'abbigliamento al beauty, dalla tecnologia ai viaggi, che vanno a ruba.

Ma, nonostante lo specchietto delle allodole della convenienza, la guardia non va mai abbassata perché le truffe sono dietro l'angolo. Le cifre da urlo relative allo scorso anno, riportate dal Sole 24 Ore, devono far riflettere: solo negli Stati Uniti e solamente online, sono stati 3,34 i miliardi spesi, con una crescita del 21.6% rispetto al 2015. E le stime per quest'anno sono al rialzo.

Black friday sì, ma occhio alle truffe

Sia il Black Friday, sia il Cyber Monday (ossia il lunedì successivo dedicato allo shopping soprattutto tecnologico), sono perfetti per le truffe online, ad esempio grazie al phishing ossia alla pratica consistente all'invio di mail che rimandano a link fasulli per poter poi ottenere i dati della carta di credito.

Vai alla guida legale sul Phishing

Per prevenire questo furto di dati gli esperti consigliano di non fare clic su link ricevuti da persone sconosciute o link sospetti inviati da amici sui social network o via email. Dietro ad essi potrebbero celarsi malware, virus o altri tentativi di frode.

Inoltre, mai inserire i dettagli della carta di credito su siti sconosciuti o sospetti. Quindi, prima di dire sì virtualmente ed inserire le proprie credenziali o informazioni personali in offerte prestigiose meglio controllare sempre che il sito sia autentico, controllando l'url ad esempio.

Codacons chiede di istituzionalizzare "Black Friday"

«Introdurre il 'Black Friday' anche in Italia al pari di quanto avviene all'estero, con una giornata di sconti straordinari in tutti i negozi». Questa la richiesta di Codacons, per bocca del suo presidente, Carlo Rienzi, al governo e alle regioni. «Black Friday – chiarisce Rienzi – è un'occasione sia per i commercianti sia per le famiglie. Un'iniziativa che negli ultimi anni si è diffusa anche in Italia, ma in modo assai ridotto e con effetti nulli sui consumi: solo i negozi online e le grandi catene dell'elettronica proporranno sconti ai clienti il prossimo 24 novembre». Da qui il tentativo di far pressioni su governo e regioni affinchè il black friday sia istituzionalizzato nel nostro Paese, come occasioni di grandi sconti e di affari prima delle feste di Natale.

Considerando «l'esperienza deludente dei saldi invernali negli ultimi anni, che si sono rivelati un flop di vendite, dimostra che gli italiani vogliono occasioni di sconto prima delle festività, e non al loro termine, quando oramai i portafogli sono stati già svuotati dagli acquisti natalizi» afferma il presidente Codacons e conclude evidenziando che «iniziative come il 'Black Friday' aiuterebbero soprattutto i piccoli negozi che continuano a soffrire la concorrenza delle multinazionali straniere, e darebbe un impulso positivo ai consumi con benefici per l'intera economia nazionale».

Leggi anche: Black Friday: caccia agli sconti ma attenti alle truffe

(19/11/2017 - Gabriella Lax) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio: niente assegno alla ex che da separata conduce una vita dignitosa
» Avvocati: è necessario cancellarsi dall'albo per andare in pensione
» Tredicesima: a chi spettano i 154 euro in più?
» Il disconoscimento di paternità - guida con fac-simile
» La messa alla prova


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF