Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Cosa si aspettano gli italiani dagli avvocati

Ecco i dati che emergono da un recente rapporto Censis che interroga gli italiani sull'avvocatura
mani di avvocati che scrivono la parola giustizia

di Valeria Zeppilli – In un mondo in cui tanti avvocati sono in crisi e cercano delle nuove strade professionali, molti di loro si pongono una domanda: cosa si aspetta la gente dai legali?

La risposta la ha recentemente fornita il Censis, raccogliendo le esigenze di tutela degli italiani.

La proprietà al primo posto

In vetta ai bisogni dei cittadini c'è la tutela classica della proprietà, reclamata da più del 32%. A seguire il lavoro, il risarcimento e gli infortuni e il recupero crediti, che si assestano su percentuali, rispettivamente, del 18%, del 15% e dell'11%.

Web e privacy

Tra le esigenze reclamate al Censis, però, si affiancano anche tematiche nuove, come la tutela degli acquisti fatti online, agognata dal 4,4% degli intervistati, e la tutela della riservatezza, richiesta dal 2,5%.

Contributo al sistema

Agli avvocati, poi, è chiesto dal 42,3% degli italiani di partecipare attivamente alla battaglia per la riduzione della durata eccessiva dei procedimenti giudiziari. Ma non solo, per il 37% i legali dovrebbero contribuire alla diffusione della legalità, per il 22% al miglioramento della macchina amministrativa e per il 20% alla stabilizzazione del rapporto di lavoro.

Più spazio alla consulenza

Molti (troppi) intervistati hanno poi affermato che, alcuni per i costi di accesso alla giustizia, altri per i tempi lunghi dei processi, sono sempre più portati a rinunciare alla tutela giudiziale dei propri diritti.

Anche per tale motivo, agli avvocati è chiesta consulenza in maniera molto più preponderante rispetto al passato, a discapito dell'assistenza.

Valeria Zeppilli
Consulenza Legale
Laureata a pieni voti in giurisprudenza presso la Luiss 'Guido Carli' di Roma con una tesi in Diritto comunitario del lavoro. Attualmente svolge la professione di Avvocato ed è dottoranda di ricerca in Scienze giuridiche – Diritto del lavoro presso l'Università 'G. D'Annunzio' di Chieti – Pescara
(22/06/2017 - Valeria Zeppilli) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Divorzio: via libera all'app per gestire i figli senza conflitti
» Sfratti: il termine di grazia
» Guida legale: La revoca della rinuncia all'eredità.
» Lavoro: da domani in vigore le nuove regole sulle visite fiscali
» Eredità: la ripartizione dei debiti tra gli eredi


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss