Sei in: Home » Articoli

Cassazione: baciarsi davanti ai bambini non è corruzione di minorenni

Il reato va escluso se le effusioni amorose sono scambiate in un clima di normale affettuosità
coppia che si bacia davanti al figlio

di Marina Crisafi - Scambiarsi baci davanti a dei bambini non è reato. A patto che il tutto avvenga in un clima di "normale affettuosità". Ad affermarlo è la terza sezione penale della Cassazione, con la sentenza n. 41483/20126, depositata il 4 ottobre scorso (qui sotto allegata), confermando l'archiviazione del procedimento penale per corruzione di minorenni nei confronti di una coppia indagata per essersi scambiata baci in presenza dei figli minori di lei.

Per gli Ermellini, vanno respinte le obiezioni sollevate dall'ex marito della donna che aveva sporto denuncia, ricorrendo anche a un investigatore privato per incastrare la ex e il nuovo compagno.

Correttamente il procedimento penale è stato archiviato dal giudice procedente, hanno deciso i giudici della terza, con motivazione adeguata e immune da vizi rilevabili in sede di legittimità, per insussistenza dell'elemento materiale del reato di cui all'art. 609-quinquies c.p.

Dalle risultanze della vicenda, infatti, e paradossalmente, dalla stessa relazione del detective ingaggiato, è emerso un "contesto relazionale di manifesta affettuosità estesa anche ai minori stessi" rispetto ai quali il nuovo compagno della donna "serba un comportamento di confidenza e amorevolezza".

Va escluso quindi categoricamente che, nella specie, le condotte della coppia avessero "alcun connotato sessuale". Per cui, il ricorso è respinto e l'ex marito dovrà anche pagare le spese processuali.

Cassazione, sentenza n. 41483/2016
(06/10/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Avvocati anti crisi: divorzi a 200 euro
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» A che età si può andare in pensione: guida con tabelle semplificative
» Il falso ideologico
» Resto al Sud: 200mila euro da gennaio ai giovani


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF