Sei in: Home » Articoli

Bus, metro e treni: per chi è senza biglietto, arriva la cartella Equitalia

La nuova norma è inserita nel decreto enti locali approvato ieri alla Camera
passeggero che cerca di prendere autobus

di Marina Crisafi - Stretta sui "furbetti" dei biglietti dei mezzi di trasporto locali. Chi non paga il bus, la metro o il treno regionale, infatti, potrà vedersi recapitare a casa una cartella, come quella di Equitalia, comprensiva di sanzioni e mora per il mancato pagamento. È una delle tante novità in arrivo con il decreto enti locali che ha ricevuto ieri il via libera della Camera (con 217 voti a favore e 109 contrari, dopo il voto di fiducia). Nel decreto, ora all'esame del Senato per il sì definitivo, hanno trovato spazio tutta una serie di novità, a partire dalla riapertura delle rateazioni dei debiti fiscali sino alla sospensione degli aumenti delle tasse d'imbarco per i passeggeri degli aerei e alla riapertura della rateizzazione con il fisco per i contribuenti decaduti.

Nello specifico, la nuova norma caldeggiata dalle stesse aziende di trasporto comunale e regionale (Tpl) e frutto degli emendamenti approvati in commissione bilancio alla Camera, prevede che "ai gestori di servizi di trasporto pubblico regionale e locale è consentito il ricorso alla riscossione coattiva mediante ruolo dei crediti derivanti dalla constatazione di irregolarità di viaggio accertate a carico degli utenti e dalla successiva irrogazione delle previste sanzioni".

Vai allo speciale sul decreto enti locali approvato

(22/07/2016 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
In evidenza oggi:
» Il genitore non può imporre al figlio la sua religione
» Stalking: arriva l'app per raccogliere le prove
» Privacy: da oggi in vigore il Gdpr, ecco la guida per gli avvocati
» Costi occulti nella telefonia mobile: come difendersi?
» Risarcimento vedova: la pensione di reversibilità non si tocca


Puoi trovare o lasciare commenti anche nei post che trovi nella nostra Pagina Facebook
Newsletter f g+ t in Rss