Sei in: Home » Articoli
 » Avvocatura

Avvocati: via libera alla pubblicità online su siti terzi

Dopo la condanna da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, il CNF apre alla libera informazione
avvocato donna id10425

Dopo la dichiarazione di illegittimità, da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, dell'art. 35 del codice deontologico forense, che vietava l'utilizzo di siti terzi per la pubblicità degli avvocati, il Consiglio Nazionale Forense ne ha approvato il nuovo testo, chiarendo che è riconosciuta "la libertà di informare nel modo più opportuno e con qualsiasi mezzo" purché però l'informazione rispetti i doveri di verità, correttezza, trasparenza, segretezza e riservatezza, facendo in ogni caso riferimento alla natura e ai limiti dell'obbligazione professionale.

Anche il Tar Lazio, con sentenza n. 8778/2015, aveva confermato che la posizione restrittiva verso la pubblicità online assunta dal Consiglio risultava in contrasto con i principi del libero mercato e della libera concorrenza: ora la modifica è all'attenzione dei Consigli dell'Ordine distrettuali per la consultazione prevista dalla relativa legge professionale.


Francesca Pietropaolo - legale.pietropaolo@gmail.com

Ordine degli Avvocati di Roma Sez. Speciale D.lgs 96/2001

Advocat Ilustre Colegio Sant Feliu de Llobregat

(28/01/2016 - Avv.Francesca Pietropaolo)

In evidenza oggi:
» Riforma processo civile: ecco la bozza
» Cassazione: illegittima la sentenza che liquida solo spese vive senza onorari
» Cassazione: bigenitorialit non vuol dire tempi uguali coi figli
» Legge 104: congedo straordinario anche al figlio non convivente
» RcAuto, pagare a rate non conviene
Newsletter f g+ t in Rss