Sei in: Home » Articoli

POSTA e RISPOSTA: sbatti il gommista in prima pagina (34^ puntata)

posta e risposta id9497
FABIO CAPOBIANCO ci dice la sua sul caso di Massimo, il gommista incarcerato e poi subito dopo rimesso in libertà dal Gip: "Quando i giornali ed i mass-media in genere, anche per motivazioni politiche, attaccano a testa bassa i personaggi di 'primo piano' della politica, economia e società civile in genere, spesso non disdegnando ma anzi mostrando di gradire, il privato o addirittura il pruriginoso, allora si sviluppa un sistema, un modus operandi, che viene trasferito 'paro paro' anche ai fatti coinvolgenti persone comuni, non vip e nemmeno criminali pericolosi. Se si apre una breccia nel muro della cronaca rispettosa e pertinente, alla fine, è solo una questione di tempo prima che di quel muro rimangano solo le macerie del livore e della penna armata! Di quei giornalisti, dal piccolo giornale locale chi fa il 25% di share in tv, mossi dal motto: non è importante che l'accusa sia falsa o senza prove, basta gettare qualche ombra e disseminare il dubbio per colpire con efficacia.
Fabio Capobianco". - Parola ad ELISA BROCCHI: "e se il gommista fosse stato un punk pirsato (i.e. pieno di piercing) e supertatuato e magari scorbutico o extracomunitario o rom? CHI l'avrebbe difeso così? I pochi grammi di coca sono gli stessi... Cerchiamo di indignarci sempre con la stessa passione." - Giustissimo. Ringrazio sentitamente entrambi i lettori che sono intervenuti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/02/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF