Sei in: Home » Articoli

La scuola prosegue il cammino verso la digitalizzazione.

La scuola, che deve preparare i giovani al futuro, non può non tener conto che il mondo moderno è sempre più improntato all'utilizzo di nuove tecnologie, in breve, il futuro, ormai, è “digitale”. Consapevoli di ciò, i Ministri Brunetta e Gelmini da parecchi mesi stanno collaborando per la realizzazione di progetti che migliorino il rapporto di ragazzi, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e assistenti amministrativi non solo nei loro reciproci scambi, ma anche rispetto all'uso dell'informatica. Nella conferenza stampa tenuta lo scorso 28 ottobre, in particolare, i due Ministri hanno celebrato i più importanti risultati ottenuti e rese note alcune idee innovative da realizzare a breve. Per quanto concerne i progetti già avviati, in primis è stato menzionato il portale ScuolaMia (www.scuolamia.pubblica.istruzione.it), on line da gennaio 2010. Si tratta di un sito che, previa adesione da parte della scuola (superano le 2.400 unità gli Istituti di ogni ordine e grado già presenti sulla piattaforma), permette alle famiglie di ricevere gratuitamente e tempestivamente certificati e informazioni relative al proprio figlio (come la pagella e le assenze), nonché, in molte scuole, perfino la prenotazione dei colloqui con gli insegnanti. Altre iniziative meritevoli in corso sono, tra le altre, il portale HSH@Network, destinato ai giovani ricoverati in ospedale e il progetto "IoStudio - La Carta dello Studente" che ha dotato gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie di una tessera che li identifica come studenti e li ammette, così, ad una serie di agevolazioni, soprattutto all'interno di musei e simili. Numerosissimi accessi, poi, riceve quotidianamente il portale denominato Innovascuola (www.innovascuola.gov.it), in grado di far interagire i protagonisti del mondo della scuola e consentire di scaricare materiali digitali per la didattica.
Per quanto riguarda alcune delle novità che saranno introdotte a stretto giro di posta, almeno secondo l'annuncio dei ministri citati, innanzitutto verrà data la possibilità alle famiglie di iscrivere i ragazzi online, procedendo perfino ai relativi pagamenti in via informatica; saranno incentivate e sostenute economicamente (in proposito è stato pubblicato apposito bando) forme di comunicazione innovative (Posta Elettronica Certificata e Comunicazione elettronica certificata) e progetti che mirino ad integrare i servizi già offerti dal portale ScuolaMia. Dal 2011, infine, la convocazione dei supplenti sarà attuata mediante avviso sul telefono cellulare e/o sulla casella PEC del supplente.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/11/2010 - V.Z.)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF