Sei in: Home » Articoli

Fumare alla guida

divieto fumo id9078
di Paolo M. Storani - La parola di oggi è FUMO. Automobile Club e Lega Nord si erano fatti promotori di un disegno di legge che prevedeva la solenne punizione dei tabagisti al volante con sanzione pecuniaria pari ad €250,00 e meno cinque punti dalla patente di guida. Prima che tumorali, fumare mentre si guida comporta l'assunzione di rischi, per sé e per gli altri. Se per rispondere al telefonino si impiega un tempo medio di un paio di secondi abbondanti, per accendere una sigaretta ce ne vogliono più del doppio. Si era pensato anche di tutelare la salute dei bambini a bordo nella 'fumeria' dell'abitacolo. Ed in effetti si era ipotizzata una sanzione raddoppiata in caso di minore a bordo. Se poi è il minore che fuma spaparanzato il toscano guidando senza patente ... Del resto, il divieto vige già in Gran Bretagna, parti del Canada, Messico e San Marino. Poi è tutto rientrato e non se n'è fatto niente: neppure una frustata sulla pubblica via da un emissario del Ministro della Salute Fazio. Ad ogni modo, legge o non legge, sappiate che smettendo di fumare ne guadagnerete non solo in salute per i Vostri polmoni anneriti (fateVi riferire alcuni particolari macabri da un medico-legale: i polmoni diventano scuri), ma anche in tempi di reazione più rapidi e pronti in caso di pericolo viario; e ne trarrete un giovamento anche nel patrimonio: la vettura si svaluterà molto meno; infatti, come per le camere d'albergo, il non-fumatore ha i sensori allertati e si accorge immediatamente che l'automobile è appartenuta ad un tabagista incallito e, se potenziale acquirente, se ne terrà alla larga.
Quale opinione avete in merito alla questione? Di certo, ora nei ristoranti si sta molto meglio, anche se i fumatori stanno peggio in salute perché, costretti a praticare il loro vizio all'addiaccio, si beccano più bronchiti di prima. Ecco l'ideale tavoletta da incidere: è qui sotto, ancora immacolata, eppur l'abbiam messa per Voi. Cercate, però, di non lasciar cicche e cenere in giro. Come quelle pompose frasi che si leggono nei bagni (talora indecorosi) dei bar: "lasciate questo spazio come vorreste trovarlo" (quindi, prima di usare la toilette, dovrei mettermi a pulirla, visto lo stato in cui l'ho trovata). Al limite, come posacenere potete utilizzare il cestino del desktop. Cercate, però, di non mandare a fuoco il Portale!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/10/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF