Sei in: Home » Articoli

Scomparso Elio FAZZALARI, Maestro del processo

In punta di piedi, qualche giorno fa se n'è andato di luglio il Prof. Avv. Elio FAZZALARI. Memorabile il suo testo "Istituzioni di Diritto Processuale" edito per CEDAM in un'infinità di edizioni (la mia, che custodisco gelosamente, è in similpelle blù con scritte in rosso granata bordate d'oro), che dimostra all'evidenza che non esiste il civilista, il penalista, l'amministrativista, ma semplicemente il processualista. Un monumento nazionale che si fatica ad inquadrare tant'è stata intensa la vita di questo 85enne che purtroppo non è più: avvocato, tra i più eccelsi giuristi, tra i più apprezzati professori nelle Università di Urbino, Bologna, Pisa e Roma. Il calvario del processo italiano vissuto in chiave propositiva, "malgrado il clima di sfiducia che rischia di scoraggiare gli sforzi più volonterosi, dobbiamo PERSEVERARE, ut desint vires, affinché PASSI LA NOTTATA". Era il luglio del 1996. E' venuto il momento mesto di allestire un giardinetto attorno al monumento paragonabile per grandezza ai mitici giuristi del "Pantheon", CHIOVENDA, CALAMANDREI, CARNELUTTI e BOBBIO. Un'esistenza davvero ben spesa. Che la terra Le sia lieve!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(23/07/2010 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF