Sei in: Home » Articoli

Cassazione: rischia condanna per violenza sessuale il padre che impone test di verginitÓ alla figlia

stalking donne
La Corte di Cassazione si Ŕ occupata del caso di un padre Torinese che in collera per il fatto che sua figlia avesse degli atteggiamenti sessualmente troppo disinvolti l'aveva sottoposta ad un "rudimentale" test della verginitÓ. Per umiliare sua figlia e verificare se avesse perso la verginitÓ l'aveva denudata e aveva fugacemente introdotto le dita della mano nella vagina. Denunciato dalla figlia l'uomo veniva assolto in primo grado mentre in appello veniva condannato alla una pena di 8 mesi di reclusione per il solo reato di violenza privata. E' ora intervenuta la suprema Corte (sentenza 17542) che ha bacchettato i giudici di merito ed ha accolto il ricorso della Procura diretto a far configurare l'atto come una vera e propria violenza sessuale. Secondo la Procura ''l'esplorazione vaginale su donna non collaborativa non solo non puo' produrre alcun risultato certo" ma non esclude che "l'uomo, sebbene fortemente contrariato dalla presunta disdicevole condotta della figlia, avesse agito su impulso sessuale''. La terza sezione penale della Corte accogliendo il ricorso della Procura ha chiarito che ''la configurabilita' del reato sessuale e' stata esclusa dando decisivo rilievo al contesto in cui l'atto sessuale e' stato compiuto dal quale si desumerebbe che lo stesso fosse diretto e volto a umiliare la figlia per la sua leggerezza nei costumi ma cio' non esclude la valenza prevaricatoria del gesto sessuale potendo l'intento punitivo essere conseguito con modalita' meno invasive della liberta' di determinazione del soggetto passivo''. La sentenza Ŕ stata dunque annullata e si dovrÓ ora procedere a un nuovo esame del caso.
(07/05/2010 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietÓ post-coniugale
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
» Avvocati: polizze assicurative da adeguare entro l'11 ottobre
In evidenza oggi
Ciclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metriCiclisti: arriva il divieto di sorpasso a meno di 1,5 metri
Multa di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospettoMulta di 3mila euro per gli avvocati che non "denunciano" il cliente sospetto
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF