Sei in: Home » Articoli

Cassazione: lecito smasherare le trasgressioni dei politici

Chi fa politica pu˛ essere liberamente criticato in caso di abitudine alla trasgressione. Lo stabilisce la Corte di Cassazione che ritiene lecito denunciare taluni 'eccessi' di chi detiene il potere. In sostanza, secondo gli Ermellini, c'Ŕ libertÓ di critica e diesprimere i proprio pensiero per smascherare le trasgressioni dei politici. "La critica - spiega la Corte (sentenza 41767/2009) - non perde il suo carattere di esercizio del diritto di manifestare liberamente il pensiero nei confronti del potere politico, se diretta contro trasgressioni, contingenti o abitudinarie, da parte di detentori di tale potere, qualunque sia il campo della trasgressione''. Con questa otivazione la quinta sezione penale della Corte ha annullato, ''perche' il fatto non costituisce reato'', una condanna per diffamazione inflitta a un consigliere comunale che in precedenza i giudici di merito avevano condannato perchŔ aveva distribuito un volantino in cui accusava un assessore e un vicesindaco di fatti penalmente rilevanti. Nel volantino si affermava in particolare che l'assessore al bilancio avrebbe favorito la congata, affidandole l'incarico di responsabile del servizio finanziario.
Denunciando poi ''l'assalto alla diligenza continua'', il consigliere comunale aveva di fatto accusato di abuso d'ufficio il vicesindaco. Dopo la duplice condanna in primo e secondo grado la Suprema Corte ha ora ribaltato il verdetto sancendo il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero e sottolineando che se la politica "valica limiti fissati dalle regole, la critica non puo' non riferire e stigmatizzare il singolo fenomeno di anomalia, piccola o grande che sia la sua dimensione''.
(05/11/2009 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Assegno sociale: Ŕ compatibile con la pensione di reversibilitÓ?
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
In evidenza oggi
Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate RiscossioneNiente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodoIncidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF