Sei in: Home » Articoli

Assunzione nella funzione pubblica UE: il bando deve essere redatto anche in lingua italiana

«Regime linguistico – Modalità di applicazione in materia di assunzione nella funzione pubblica dell'Unione europea – Ricorso di annullamento fondato sull'art. 230 CE – Ricorso proposto da uno Stato membro diretto, da una parte, contro la decisione della Commissione di pubblicare gli avvisi di posto vacante per i posti di inquadramento superiore in tedesco, francese e inglese e, dall'altra, contro l'avviso di posto vacante della Commissione, pubblicato nelle suddette tre lingue, al fine di assegnare il posto di direttore generale all'OLAF – Ricevibilità – Termini di ricorso – Atti impugnabili – Motivazione – Artt. 12 CE, 230 CE e 290 CE – Regolamento n. 1 – Artt. 1 quinquies e 27 dello Statuto – Principio di non discriminazione». Nel corso della sua 1678a riunione del 10 novembre 2004 la Commissione ha adottato una decisione (in prosieguo: la «Decisione»), formulata, come emerge dal documento allegato dalla Repubblica italiana al ricorso, nei seguenti termini: «La Commission a décidé que les publications externes au Journal officiel de l'Union européenne des avis de vacance pour les postes d'encadrement supérieur se feront désormais en allemand, en anglais et en français, ceci pendant une période qui devra en principe se terminer le 1° gennaio 2007. Cette décision découle de la capacité de traduction disponible au sein de la direction générale de la traduction, tient compte des règles de procédure adoptées en matière de recrutement de l'encadrement supérieur [SEC(2004) 252] et s'inscrit dans le cadre de la mise en œuvre de la communication de la Commission du 26 maggio 2004 intitulée ‘Traduction: équilibrer l'offre et la demande' [SEC(2004) 638/6]». (La Commissione ha deciso che le pubblicazioni nella Gazzetta ufficiale dell'Unione europea di avvisi di posto vacante relativi a posti di livello superiore disponibili per candidati esterni verranno d'ora in poi effettuate soltanto in tedesco, in inglese ed in francese, e ciò per un periodo che avrà termine, in linea di principio, il 1° gennaio 2007. Tale decisione è dovuta alla capacità di traduzione disponibile presso la Direzione generale della Traduzione, tiene conto delle regole di procedura adottate in materia di assunzione di funzionari di livello superiore [SEC(2004) 252] e si iscrive nel quadro dell'applicazione della comunicazione della Commissione del 26 maggio 2004 intitolata «Traduzione: equilibrare l'offerta e la domanda» [SEC(2004) 638/6]). ...
Vedi allegato
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/12/2008 - www.laprevidenza.it)
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF