Sei in: Home » Articoli

Ingrid Betancourt e Papa Ratzinger, incontro a Castel Gandolfo

La giornalista francese, liberata il 2 luglio scorso dopo 6 anni di prigionia nella giungla colombiana, aveva espresso tra i suoi primi desideri quello di incontrare il Pontefice, il quale aveva fatto sapere che l'avrebbe ricevuta appena possibile. L'abbraccio tra i due si Ŕ consumato questa mattina tra lacrime e toccanti manifestazioni di affetto "Ho raccontato al Papa l'esperienza spiritule che ho vissuto durante la prigionia ľ ha dichiarato Ingrid Betancourt da Castel Gandolfo a seguito dell'incontro durato venticinque minuti - non credo sia un'indiscrezione dire che il Papa soffre in prima persona il dolore e la situazione di tutti i prigionieri. E che ogni giorno una parte delle sue preghiere Ŕ dedicato a ottenere la loro liberazione. Abbiamo pregato perchŔ il Signore possa toccare il cuore duro dei capi della guerriglia, perchŔ li guarisca dalla situazione in cui vivono che Ŕ simile all'autismo: non capiscono altre parole che non sono le loro. Alle Farc direi questo: il mondo vi sta guardando e vi chiede di aprire il cuore, di fare spazio ai sentimenti di amore e di perdono al di lÓ della convenienza, dell'odio e della vendetta.
Il mondo aspetta da voi che si faccia spazio nella vostra mente alla pace. Non date corso solo al crimine, alle armi. Date voce a tutti i colombiani, quelli che la pensano come voi e quelli che non la pensano come voi".
(04/09/2008 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Pensioni: le novitÓ in arrivo
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest pu˛ risultare non punibile
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
» Usucapione: legittimo l'accordo di accertamento dinanzi al notaio
» Ddl riscossione: niente pi¨ cartelle per debiti irrisori
In evidenza oggi
Obbligare la moglie a discutere Ŕ reatoObbligare la moglie a discutere Ŕ reato
Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal clienteTelefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF