Sei in: Home » Articoli

Matrimonio concordatario: delibazione della sentenza ecclesiastica e applicabilità delle norme regolanti lo scioglimento della comunione legale tra i coniugi

La sentenza ecclesiastica dichiarativa della nullità del matrimonio non rende applicabili, per effetto della delibazione, la disciplina riguardante lo scioglimento della comunione ordinaria dei beni, di cui agli articoli 1100 e ss. del codice civile, ma le norme regolanti i casi e le modalità di scioglimento della comunione dei beni fra coniugi, di cui agli articoli 191 e ss.; comunione che continua a sussistere nella forma legale, al fine della divisione in parti eguali dell'attivo e del passivo, senza possibilità di prova contraria per espressa volontà di legge, la cui ratio ispiratrice coincide con le motivazioni - parità fra i coniugi e tutela di quello economicamente più debole e proprie della riforma del 1975 in materia di regime patrimoniale preferenziale della famiglia.
Corte di Cassazione Civile, sentenza 14 luglio 2003 n. 11467 - Leonardo Lastei
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/04/2008 - www.laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF