Sei in: Home » Articoli

Incidente stradale - Evento letale - Danno morale - Eredi non conviventi - RisarcibilitÓ

Il danno morale dev'essere risarcito integralmente ai familiari delle vittime della strada anche se il defunto non viveva pi¨ con loro. Infatti, il danno morale parentale, come danno ingiusto, dev'essere integralmente risarcito. Con la sentenza de qua la Suprema Corte ha affermato che la comunione di affetti e di solidarietÓ, che normalmente connota la vita in comune, pu˛ sussistere anche tra familiari non conviventi; di conseguenza, nel caso in cui si accerti che la vittima dell'incidente stradale avesse effettuato una scelta di vita autonoma prima del sinistro, il giudice pu˛ ugualmente liquidare, in via equitativa, il danno morale parentale, valutando tutte le circostanze note e non contestate. (Avv. Tiziana Cantarella)
Cass. Civ., Sez. III, 27 giugno 2007, n. 14845 - Tiziana Cantarella
(11/01/2008 - Laprevidenza.it)

Link correlati:
http://www.laprevidenza.it

Le pi¨ lette:
» Il contratto di locazione - contenuto e forma. Con fac-simile
» Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
» Iva sulle bollette: arriva la class action per il rimborso
» Come si impugna una contravvenzione. Guida con articoli, sentenze e formule per la redazione dei ricorsi
» Addio ai vitalizi dei parlamentari
In evidenza oggi
Avvocati: tornano le tariffe minime, depositato il disegno di leggeAvvocati: tornano le tariffe minime, depositato il disegno di legge
Preservativi meno cari e distribuiti nelle scuolePreservativi meno cari e distribuiti nelle scuole
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF