Sei in: Home » Articoli

In libreria: Società di investimenti immobiliare quotate. Aspetti fiscali, economici e organizzativi. Un'opportunità di mercato

La Legge Finanziaria per l'Anno 2007 ha introdotto una nuova tipologia di veicolo societario, le Società di Investimento Immobiliare Quotate (cosiddette SIIQ). Tale strumento, affiancandosi a quello già esistente dei fondi immobiliari, nasce con l'obiettivo di rendere il mercato immobiliare italiano più dinamico e competitivo, beneficiando dell'elevata liquidità e della maggiore trasparenza derivante dalla quotazione nei mercati dei capitali regolamentati. Strumenti analoghi alle SIIQ peraltro sono stati adottati, con risultati ampiamente positivi, nella maggior parte dei sistemi giuridici stranieri. Si tratta dei cosiddetti REITS che, nella loro accezione moderna, sono stati creati negli Stati Uniti nel 1960 e attualmente previsti nei principali paesi europei ed extraeuropei - come Francia, Olanda, Belgio, Regno Unito, Germania, Stati Uniti, Australia. Il presente libro, aggiornato con il Decreto 7 settembre 2007, n. 174 - Regolamento recante disposizioni in materia di SIIQ (società di investimento immobiliare quotate), in attuazione dell'art. 1, comma 141, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (G.U. n. 248 del 24.10.2007), illustra in maniera puntuale e documentata gli aspetti regolamentari e tributari e le potenzialità della nuova disciplina, anche attraverso la comparazione con le esperienze dei principali modelli di riferimento stranieri e l'analisi degli scenari macroeconomici e delle opportunità di investimento nel mercato immobiliare.


- Prezzo: € 33.00
- Il Sole 24 Ore Pirola 2007
- Pagine 301

Acquista on line

Cerca altri libri:



(07/01/2008 - Recensione)
Le più lette:
» La querela di falso
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
In evidenza oggi
In arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefonoIn arrivo carcere fino a 8 anni per chi truffa gli anziani al telefono
Giudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunaliGiudici e avvocati: serve più sicurezza nei tribunali
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF