Sei in: Home » Articoli

Codacons: rincari di pasta e pane frenano i consumi

Il Presidente della Codacons, Carlo Rienzi, fa rilevare che i consumatori "di fronte ai rincari generalizzati e alle nefaste previsioni per il futuro, hanno ridotto i consumi limitando gli acquisti". Una frenata che "rappresenta la logica conseguenza degli aumenti speculativi dei prezzi di pane e pasta avvenuti nel mese settembre".
Tali aumenti - spiega Rienzi - anche se di pochi centesimi non lasciano indifferenti i cittadini e modificano la loro propensione all'acquisto. L'unica soluzione - prosegue Rienzi - "se si vuole davvero consentire una ripresa dei consumi, e' una riduzione generalizzata dei prezzi di almeno il 5%, specie nel settore alimentare, per ridare un minimo di respiro alle casse sempre piu' vuote delle famiglie italiane''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/11/2007 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF