Sei in: Home » Articoli

Fallimento e cessazione dell'attività, piccolo imprenditore

La dimostrazione circa il diverso momento dell'effettiva cessazione dell'attività ex art. 10 l.f. può essere data solo con riguardo agli imprenditori individuali ed a quelli collettivi che siano stati cancellati d'ufficio mentre per le società che risultino ancora iscritte all'apposito registro il termine in questione comincia a decorrere dal momento della avvenuta cancellazione. Il mancato raggiungimento dei parametri dimensionali previsti dall'art. 1 l.f. comporta la sottrazione dell'imprenditore al fallimento senza che occorra ulteriormente indagare se costui sia da considerare piccolo alla stregua dei criteri previsti dall'art. 2083 c.c.
Leggi il testo della sentenza
(22/02/2007 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
» Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
» Divorzio: scacco matto all'assegno per la ex
» Divorzio finto per pagare meno tasse: sono oltre 6mila
» Legge 104: nuove regole per chiedere i permessi
In evidenza oggi
Addio, Professore!Addio, Professore!
Separazioni online: le prime a VicenzaSeparazioni online: le prime a Vicenza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale è legge
Le novità e il testo