Sei in: Home » Articoli

Le nuove regole per viaggiare in due sui ciclomotori

Il prossimo 14 luglio entrerà in vigore il Decreto del Presidente della Repubblica n. 153 del 6 marzo 2006, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 15 aprile, che prevede le modalità di rilascio del nuovo certificato di circolazione per i ciclomotori e della nuova targa. Nel provvedimento è stabilito che per chi ha il motorino nuovo, con la targa nuova e l'omologazione europea ed è maggiorenne è consentito portare dietro di te un passeggero. Le disposizioni applicative sono state indicate con decreto del 15 maggio 2006 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (G.U. n. 132 del 9 giugno 2006). Tra le novità maggiormente rilevanti evidenziamo che diventa obbligatoria la nuova targa ma solo per motorini o microcar che scendono in strada per la prima volta il 14 luglio. Segnaliamo inoltre che questa sarà più grande e risulterà composta da 6 caratteri la cui sequenza verrà stabilita dal Ministero. Per i proprietari dei vecchi motorini non c'è l'obbligo di passare alla nuova targa e quindi alla nuova disciplina a meno che non si voglia viaggiare in due.
Pertanto chi possiede un vecchio motorino ma vuole avere la possibilità di trasportare un passeggero senza incappare nella multa oltre ad avere 18 anni dovrà verificare con la casa costruttrice o con la Motorizzazione Civile se il ciclomotore che possiede è omologato per il trasporto del passeggero, chiedere la nuova targa e la sostituzione della carta di circolazione.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/07/2006 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Paga le tasse auto con 700 kg di monete … e manda gli uffici in tilt
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF