Sei in: Home » Articoli

Corte Giustizia UE: Sentenza tutela conferita dal marchio - uso leale del marchio

Importante Sentenza della Corte di Giustizia, resa su domanda di pronuncia pregiudiziale, in materia di marchi ed in particolare di tutela che gli stessi conferiscono al legittimo titolare. Il caso ha inizio con la citazione in giudizio da parte delle società Gillette nei confronti della società LA-Laboratories lamentando che le pratiche di quest'ultima creassero un collegamento tra i propri prodotti messi in commercio e quelli delle società Gillette o facessero pensare che tale società fosse autorizzata, in virtù di una licenza o per un?altra ragione, a usare i marchi Gillette e Sensor, circostanza non rispondente al vero. Secondo la Corte: l?uso del marchio da parte di un terzo che non ne è il titolare è necessario per indicare la destinazione di un prodotto messo in commercio da tale terzo quando un tale uso costituisce in pratica il solo mezzo per fornire al pubblico un?informazione comprensibile e completa su tale destinazione al fine di preservare il sistema di concorrenza non falsato sul mercato di tale prodotto. In particolare, sostiene la Corte, l?uso del marchio non è conforme agli usi consueti di lealtà in campo industriale e commerciale, in particolare quando: avvenga in modo tale da far pensare che esiste un legame commerciale tra i terzi e il titolare del marchio; pregiudichi il valore del marchio traendo indebitamente vantaggio dal suo carattere distintivo o dalla sua notorietà; causi discredito o denigrazione di tale marchio; o il terzo presenti il suo prodotto come un?imitazione o una contraffazione del prodotto recante il marchio di cui egli non è il titolare.
Non solo: il fatto che un terzo usi il marchio di cui non è il titolare per indicare la destinazione del prodotto che mette in commercio non significa necessariamente che egli presenti tale prodotto come avente pari qualità o caratteristiche equivalenti a quelle del prodotto recante tale marchio. Una presentazione di tale tipo dipende dai fatti del caso di specie e spetta al giudice del rinvio valutarne l?eventuale esistenza in funzione delle circostanze della controversia principale. (Corte di Giustizia delle Comunità Europee - Terza Sezione, Sentenza 17 marzo 2005: Marchi ? Direttiva 89/104/CEE ? Art. 6, n. 1, lett. c) ? Limiti della tutela conferita dal marchio ? Utilizzo da parte di un terzo del marchio quando esso sia necessario per indicare la destinazione di un prodotto o di un servizio).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(01/04/2005 - www.filodiritto.com)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF