Sei in: Home » Articoli

Pubblicato il D.Lgs. che proibisce la pubblicità e le sponsorizzazioni del tabacco

E' stato pubblicato nella G.U. del 20.12.2004, il Decreto Legislativo n. 300/2004 che (recependo la direttiva comunitaria - 2003/33/CE - che proibisce la pubblicità dei prodotti del tabacco a mezzo spampa, radiodiffusione o tramite altri servizi elettronici a distanza), ha stabilito il divieto della sponsorizzazione di programmi radiofonici alle persone fisiche e giuridiche la cui principale attività consista nella fabbricazione o vendita di prodotti del tabacco. Tra le maggiori novità evindenziamo che il provvedimento fa riferimento a ogni forma di comunicazione commerciale che abbia lo scopo o comunque l'effetto (diretto o indiretto) di promuovere un prodotto del tabacco (escluse le pubblicazioni per i professionisti del settore) e che lo stesso definisce la sponsorizzazione come qualsiasi forma di contributo pubblico o privato a un evento, a un'attività, oppure una persona che abbia lo scopo o l'effetto diretto o indiretto di promuovere un prodotto del tabacco. Infine, il decreto ha legittimato le associazioni dei consumatori e degli utenti (iscritte nell'elenco del Ministero delle attività produttive), a agire in giudizio contro le violazioni.
I trasgressori andranno incontro a multe da Euro 2.582,25 a 25.822,80 Euro.
Leggi il provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(04/01/2005 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF