Sei in: Home » Articoli

Tribunale CE: Sentenza antidoping in ambito comunitario estraneo al regime sulla concorrenza

In una interessante pronuncia, il Tribunale CE ha rigettato le richieste dei ricorrenti che hanno messo in discussione la compatibilità di alcune disposizioni regolamentari adottate dal CIO, oltre che di alcune prassi relative al controllo antidoping, con la normativa comunitaria sulla concorrenza e sulla libera prestazione dei servizi. Secondo il Tribunale, il divieto del doping e i regolamenti antidoping riguardano esclusivamente, anche quando l?attività sportiva è compiuta da un professionista, una dimensione non economica di detta attività che ne costituisce l?essenza stessa.
Il divieto del doping si basa su considerazioni puramente sportive ed è dunque estraneo a qualsiasi considerazione economica. In conclusione, le regole per la lotta antidoping non possono rientrare nell?ambito di applicazione delle disposizioni del Trattato sulle libertà economiche e, in particolare, degli artt. 49 CE, 81 CE ed 82 CE. Le regole antidoping, infatti, sono intimamente legate allo sport in quanto tale. (Tribunale di primo Grado delle Comunità Europee - Quarta Sezione, Sentenza 30 settembre 2004: Concorrenza ? Libera prestazione dei servizi ? Regolamentazione antidoping adottata dal Comité international olympique (CIO) ? Regolamentazione puramente sportiva).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(08/10/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Trattamento fine rapporto: il calcolo online e il calcolo manuale
» La domanda riconvenzionale nel giudizio ordinario
» Strisce blu, sosta gratis se non c'è il bancomat: ecco il testo della sentenza e l'intervista allo studio legale che ha vinto la causa
» Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
» Avvocati: cos'è e come funziona la card per girare in Europa
In evidenza oggi
Carta d'identità elettronica: al via da oggiCarta d'identità elettronica: al via da oggi
Contratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitoreContratti luce: se il consenso del cliente è "estorto" si torna al vecchio fornitore
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF