Golden Visa, la Spagna concede la residenza permanente ai ricchi extracomunitari

la Spagna ha introdotto proprio lo scorso 27 settembre 2013 la Legge nr. 14/2014, che permette di poter ottenere la GOLDEN VISA, un permesso permanente di residenza in Spagna

LUCA VACCARI - C.E.O. at A. F. & G. - A tal proposito, la Spagna ha introdotto proprio lo scorso 27 settembre 2013 la Legge nr. 14/2014, che permette ad imprenditori, investitori, professionisti altamente qualificati, ricercatori e lavoratori ai quali viene richiesta la mobilità operativa all'interno di una o più società facenti parte di un gruppo (art. 61), ma anche privati, di poter ottenere la GOLDEN VISA, un permesso permanente di residenza in Spagna, il cui rilascio è però sottoposto all'adempimento di determinati requisiti sanciti in modo preciso dalla normativa.

A differenza di un tradizionale visto di soggiorno, che non permette alla persona titolare dello stesso di allontanarsi per un periodo superiore ai 6 mesi sull'arco di un anno dal territorio iberico, la GOLDEN VISA offre quindi al cittadino extra EU maggiori benefici in termini di mobilità, tra i quali, la possibilità di muoversi comodamente all'interno di tutta l'area Schengen anche per periodi più lunghi di 6 mesi.

In primo luogo, è necessario procedere con l'acquisto di un bene immobile situato in Spagna il cui valore sia uguale o superiore a 500.000 mila euro per ciascun richiedente del permesso. L'interessato dovrà dimostrare di aver realizzato l'investimento in un bene immobile ubicato sul territorio nazionale, dell'importo minimo sopraindicato, al netto di ogni tipo di onere fiscale.

Si potrà comprare un immobile come del resto se ne possono acquistare pure due (vi è libertà nella scelta della natura e della destinazione d'uso dell'immobile, cioè abitazione, garage, capannone…) oppure diversi immobili a patto sempre che si raggiunta la cifra minima stabilita di 500.000 mila euro.

Lo studio legale Ana Fernandez & Geval potrà esservi di grande aiuto nella ricerca del migliore immobile che possa rispecchiare al meglio le vostre particolari esigenze, anche consigliandovi nella ricerca dell'immobile tenendo in considerazione le più belle location spagnole.

 

ITER PER L'OTTENIMENTO DELL'AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA PER GLI INVESTITORI

Per richiedere l'autorizzazione di residenza per gli investitori è necessario tener prima di tutto in linea di conto, che bisogna essere già in possesso di un visto di residenza per gli investitori.

 

VISTO DI RESIDENZA PER GLI INVESTITORI

Per quanto concerne i visti di residenza, la legge ha introdotto importanti novità sia per quanto riguarda l'iter e sia per tutti quegli aspetti relativi alla loro validità, che generalmente si estende per un periodo di un anno.

 

REQUISITI GENERALI

Scegliendo di affidarvi allo studio legale Ana Fernandez & Geval, tutte le pratiche che riguardano la vostra richiesta, saranno espletate da un team assai competente in materia, anche se il richiedente della GOLDEN VISA dovrà sottostare ad una serie di requisiti:

A.   Non dovrà assolutamente risultare come persona che soggiorna in modo irregolare sul territorio spagnolo;

B.   Aver già compiuto 18 anni;

C.   Non risultare nessun precedente penale a suo carico sia nel territorio spagnolo sia nel paese dove ha vissuto negli ultimi cinque anni, per i reati previsti dal sistema giuridico spagnolo;

D.   Non essere giudicata come una persona non gradita all'interno dello spazio territoriale dei paesi con i quali la Spagna ha firmato un accordo;

E.   Disporre di un'assicurazione sanitaria di tipo pubblico o privato (lo studio legale vi offrirà assistenza anche nella stipulazione di un'assicurazione sanitaria privata) con un istituto che sia accreditato ed autorizzato ad operare sul territorio spagnolo;

F.    Disporre di risorse economiche sufficienti per sé e per far fronte ai bisogni dei propri familiari durante il periodo di residenza in Spagna;

G.   Pagare la tassa per la richiesta di rilascio del permesso.

 

La legge per l'ottenimento della GOLDEN VISA disciplina anche il ricongiungimento familiare con conseguente richiesta del permesso anche per le persone che fanno quindi parte del proprio nucleo familiare, sia che ciò avvenga contemporaneamente o successivamente al momento del rilascio del visto del richiedente.

A tal proposito, è importante sottolineare come la possibilità di richiedere un visto di soggiorno per il coniuge o per i bambini di età inferiore ai 18 anni o di maggiore età che non possono però provvedere a sé stessi in ragione dello stato di salute, vi è sempre però solo quando sono soddisfatte le necessità primarie.

Per quanto riguarda la richiesta per stabilirsi in territorio spagnolo è necessario che il richiedente disponga dei mezzi finanziari sufficienti secondo la legge, che attualmente sono quantificabili in 2.130 euro mensili per il richiedente e in 532 euro per ogni familiare che sarà a suo carico.

A posteriori, conformemente alle disposizioni dell'articolo 66 della legge in questione, il titolare del VISTO potrà richiedere l'AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA PER GLI INVESTITORI.

Esistono quindi due percorsi differenti, dei quali, il primo prevede la richiesta e l'ottenimento di un visto di soggiorno in qualità di investitore e, se necessario, la richiesta e l'ottenimento di un visto per un familiare: la procedura deve essere portata avanti attraverso il Consolato spagnolo competente per territorio in dipendenza della residenza del richiedente.

In seguito al rilascio del visto, l'investitore che voglia permanere per un periodo più esteso di un anno nel territorio spagnolo, deve adoperarsi per richiedere un'autorizzazione di soggiorno: lo studio Ana Fernandez & Geval potrà assistervi in tutte le fasi dell'iter burocratico.

Anche nel caso dei familiari, è necessario che questi ultimi soddisfino dei requisiti precisi, proprio come per il richiedente del GOLDEN VISA, e inoltre quelle famiglie devono fornire la documentazione di matrimonio o di filiazione.

 

PERMESSO O AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA PER GLI INVESTITORI

 

Dopo aver ricevuto il visto di soggiorno per investitori ed essersi trasferito in Spagna, l'investitore potrà ottenere l'autorizzazione di residenza per investitori, adempiendo le condizioni sancite dall'articolo 62, e portando inoltre con sé:

-       una copia di un documento di viaggio valido (passaporto,…);

-       attestare la titolarità di un visto di residenza per investitori in corso di validità;

-       dimostrare di aver viaggiato in Spagna almeno una volta nel corso del periodo di validità del visto;

-       attestare attraverso il Registro della proprietà fondiaria la disponibilità di uno o più immobili acquistati come investimento;

-       presentare una ricevuta rilasciata dalla banca del pagamento della tassa prevista per la procedura di richiesta dell'autorizzazione;

-       dimostrare di aver adempito tutte le obbligazioni di natura tributaria e di previdenza sociale.

 

PERMESSO O AUTORIZZAZIONE DI RESIDENZA PER FAMIGLIE DI INVESTITORI

Anche per quanto riguarda le famiglie di investitori, sono previste le già citate condizioni sancite dall'articolo 62, oltre alle quali, però, si rendono necessari anche i seguenti specifici adempimenti:

-       essere titolari di un visto di residenza per famiglie di investitori che sia in corso di validità;

-       attestare di aver viaggiato in Spagna, almeno per una volta, durante il periodo di validità dell'autorizzazione per la residenza;

-       dimostrare l'esistenza dei vincoli familiari con il lavoratore, attraverso un'attestazione emessa al massimo 6 mesi prima della richiesta.

NUMERO DI IDENTITA' PER STRANIERI (N.I.E.)

A partire dal momento in cui lo straniero diventi titolare del visto o dell'autorizzazione per il soggiorno, allo stesso viene attribuito un numero di identità per gli stranieri (definito N.I.E.), che è di principio fondamentale per poter operare dal punto di vista professionale in Spagna.

Se è vero che gli investitori di principio sono titolari dello stesso, siccome viene rilasciato d'ufficio anche in casi in cui possa poi materialmente risultare poco utile, non è detto per contro che i familiari della stessa persona ne siano in possesso.

DOCUMENTO D'IDENTITA' PER GLI STRANIERI

In seguito all'ottenimento dell'autorizzazione, rispettivamente delle autorizzazioni di residenza, l'investitore e i suoi familiari sono tenuti a richiedere un documento d'identità per gli stranieri.

MANTENERE LA RESIDENZA IN SPAGNA CON PERIODI DI ASSENZA SUPERIORI AI SEI MESI

All'interno della legge, è presente una disposizione che mira a sottolineare come sia fondamentale mantenere in modo ininterrotto la residenza in Spagna per ottenere un permesso di lunga durata per la residenza stessa o per ottenere la cittadinanza spagnola.

In modo particolare, i titolari di visti e autorizzazioni di soggiorno per investimenti stranieri godono di un'attenzione particolare: per gli stessi esistono delle disposizioni specifiche, che consentono di rinnovare i permessi se la propria base operativa per gli affari è situata in Spagna e i propri investimenti vengono mantenuti nel paese.



Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna

Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle General Urrutia, 75 – 7A - 46013 Valencia (Spagna)

Tel: +39 0861 18 86 156

Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com


Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval



(30/09/2014 - L.V.)
Le più lette:
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Il 'bon ton' degli avvocati
» Guide di diritto penale
» Magistrati: i 5 peggiori vizi che rendono furibondi gli avvocati
» Pensioni: trovato l'accordo. Cosa cambia da gennaio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF