Sei in: Home » Articoli

Adiconsum, l'Antitrust ha oscurato privateoutlet.com

antitrust id11643
Adiconsum ha comunicato l'oscuramento da parte dell'Antitrust del sito privateoutlet.com per “comportamenti gravi ed invasivi nei confronti dei consumatori”: Pietro Giordano, segretario generale dell'associazione, ha quindi chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico l'istituzione di una Centrale Rischi nella quale segnalare siti scorretti e la realizzazione di un certificato che contraddistingua invece i siti sicuri. Private Outlet è un sito molto noto agli appassionati di moda, che propone la vendita di prodotti firmati con sconti fino al 70%: con una condanna esemplare da parte dell'Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza, il quale avrebbe chiesto addirittura l'intervento della Guardia di Finanza, è però ora reso inaccessibile agli internauti.

    Secondo quanto riportato nella nota dell'Adiconsum, l'Antitrust avrebbe rilevato le seguenti scorrettezze:
        Informazioni circa disponibilità dei prodotti e tempi di consegna non veritiere;
        Ritardato o negato rimborso per prodotti non consegnati;
        Mancata risposta a reclami e difficoltà nel contattare il Servizio Clienti;
        Mancato rispetto della legge sulla garanzia legale e ostacoli la restituzione dei prodotti differenti da quelli ordinati.

    Pietro Giordano di Adiconsum avrebbe inoltre aggiunto che comportamenti di questo tipo nel settore del commercio elettronico non sono una rarità, e a motivo di questo avrebbe suggerito l'istituzione di una Centrale Rischi che permetta al consumatore di segnalare siti scorretti, e a chi di dovere di effettuare controlli rapidi e procedere all'eventuale oscuramento.

    Per quanto riguarda la certificazione dei siti sicuri, Giordano lo ritiene uno “strumento indispensabile per dare credibilità al mercato dell'e-Commerce e per salvaguardare gli imprenditori onesti”; secondo il segretario di Adiconsum, inoltre, bisognerebbe creare una “rete transfrontaliera che diffonda, fra tutti i consumatori, le condanne dei vari Antitrust per arrivare poi a provvedimenti validi in tutta Europa”.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(18/03/2012 - A.V.)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF