Sei in: Home » Articoli

SEGNALETICA e situazioni di pericolo - Ci scrive un lettore

strada segnale id8454
POSTA e RISPOSTA n°154 ospita lo sfogo di DANGERIO2002 che, alle h.16:59 del 22 nov '11 invia a Studio Cataldi il seguente dispaccio: "Premesso che i limiti di velocità, così come imposti, servono solo a fare cassa, diventando tasse surrettizie, che il rispetto pedissequo di tali limiti imporrebbe brusche frenate e conseguenti pericoli di tamponamenti, anche a catena; in uno stato più civile, invece, servirebbe, a mio avviso, una segnaletica che richiami situazioni di pericolo (incroci, curve a gomito, strade dissestate ecc.), fidando nella maturità dei conducenti, inasprendo, semmai, le pene in caso di accertata responsabilità per guida pericolosa e/o non responsabile.
Speriamo che il legislatore voglia avere più rispetto per i conducenti di mezzi a motore e per il loro senso di responsabilità". Me lo auguro anch'io, caro DANGERIO2002 e Ti ringrazio per il contributo. Il pratica form qui in calce è a completa disposizione per altri, utili apporti alla discussione sulla viabilità.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/11/2011 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF