Sei in: Home » Articoli

Crisi: Napolitano, Europa attende segnali importanti. L'Italia saprÓ essere all'altezza

napolitano id11044
Tornando ancora una volta ad affrontare il tema della crisi, il Presidente Napolitano (intervenendo al Convegno "Il Risorgimento nella formazione degli Stati nazionali. Italia e Finlandia") ricorda come l'Italia abbia alle spalle "un passato ricco di straordinari progressi e di momenti gloriosi, segnato anche da crisi e da cadute via via superate da prove affrontate con spirito di sacrificio e slancio innovativo, lo stesso spirito e lo stesso slancio di cui abbiamo bisogno oggi." Anche oggi secondo il Presidente le forze sociali e politiche italiane sapranno mostrarsi all'altezza del compito. Il paese, spiega al capo dello Stato, deve affrontare passaggi scelte difficili per raggiungere l'obiettivo di rilanciare la crescita e di risanare le finanze pubbliche. Ma Ŕ questo l'unico modo per fronteggiare una crisi finanziaria che ha investito l'Eurozona e in particolare l'Italia, con rischiose ripercussioni sulla nostra societÓ. L'Europa vuole segnali importanti ma "sono sicuro - conclude il Presidente - che il nostro Paese, le sue forze sociali e politiche, sapranno mostrarsi all'altezza del compito, con la stessa visione dei padri fondatori dell'UnitÓ, degli alfieri della rinascita democratica, degli statisti del dopoguerra, degli architetti del progetto europeo".
(11/11/2011 - N.R.)
Le pi¨ lette:
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest pu˛ risultare non punibile
» In arrivo gli sportelli di prossimitÓ, dove non ci sono pi¨ i tribunali
» Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Fermo amministrativo: la giurisdizione
» Obbligare la moglie a discutere Ŕ reato
In evidenza oggi
Avvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: Ŕ nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Violenza donne: rispunta la castrazione chimicaViolenza donne: rispunta la castrazione chimica
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF