Sei in: Home » Articoli

Approvato in via definitiva codice antimafia

È stato approvato in via definitiva dal consiglio dei ministri Il codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. Il provvedimento accoglie diverse proposte avanzate dal comitato per il coordinamento e dalle varie commissioni parlamentari. Tra le rincipali novità del codice c'è l'ampliamento dell'elenco delle situazioni dalle quali il Prefetto può desumere il tentativo di infiltrazione mafiosa, l'istituzione di una banca dati unica della documentazione antimafia e il raddoppio della validità dell'informazione antimafia che passa quindi da 6 a 12 mesi. Come si legge nel comunicato del Consigglio dei Ministri “Il decreto attua le deleghe previste dagli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n .136, Piano straordinario contro le mafie.
La prima delega (articolo 1) prevede l'emanazione di un codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione. A questa delega è data attuazione con le disposizioni dei libri I, II e IV del decreto legislativo. La seconda delega (articolo 2) prevede l'aggiornamento e la semplificazione della normativa in materia di documentazione antimafia, sulla base di una serie di specifici criteri. Ad essa è data attuazione con le disposizioni del libro III”.
Altre informazioni su questo argomento
(09/08/2011 - N.R.)
Le più lette:
» Sinistri stradali: l'auto va riparata integralmente anche se il danno supera il valore di mercato
» Case cantoniere e stazioni: in gestione gratis agli under40
» Divorzio: l'ex va mantenuta in nome della solidarietà post-coniugale
» Aste giudiziarie: operativo il portale delle vendite pubbliche
» Avvocati: polizze assicurative da adeguare entro l'11 ottobre
In evidenza oggi
Per amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratisPer amici e parenti l'avvocato può anche lavorare gratis
Animali in condominio: gli odori sgradevoli sono reatoAnimali in condominio: gli odori sgradevoli sono reato
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF