Sei in: Home » Articoli

Cassazione: figli legittimati a cacciare genitori di casa anche se gli è stata regalata da loro.

Se i genitori sono troppi litigiosi i figli possono cacciarli dalla casa avuta in regalo proprio dagli stessi genitori. A dirlo è la Cassazione con la sentenza n. 7487/2011 con cui è stato respinto il ricorso di un papà che, dopo aver donato alla figlia i soldi per l'acquisto di un terreno per la costruzione di una casa per adibirla a dimora familiare, era stato cacciato dalla figlia. Stanca dei continui litigi dei suoi genitori, sul punto di lasciarsi, la figlia diffidava con una lettera il padre chiedendogli di traslocare. In seguito alla lettera, il padre, denunciava la figlia per l'ingiuria “grave” subita.
Dopo un primo e secondo grado di giudizio in cui i giudici accoglievano le ragioni della figlia, il padre presentava ricorso per la cassazione della sentenza per dimostrare l'ingratitudine della figlia e il “disvalore sociale” dell'atto di sfratto. Nel bocciare il ricorso dell'uomo, i giudici di legittimità di Piazza Cavour “ha escluso che ricorrano gli estremi della ingratitudine nel comportamento della figlia donataria, la quale, di fronte alla sopravvenuta intollerabilità della convivenza trai i suoi genitori e nella pendenza del giudizio di separazione personale con addebito instaurato dalla madre, inviti il padre, con lettera formale, a lasciare l'immobile di sua proprietà, acquistato con il denaro ricevuto dalla liberalità paterna e materna, destinato a casa famigliare”.
Altre informazioni su questa sentenza
(09/04/2011 - Luisa Foti)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF