Sei in: Home » Articoli

Multa automatica inviata a casa per chi sosta nel carico-scarico merci

E vigili urbani a pagamento per le manifestazioni dei privati. Le novità introdotte al codice della strada dalla manovra approvata oggi alla Camera
simbolo del parcheggio riservato a carico e scarico merci

di Marina Crisafi - Multa automatica e inviata direttamente a casa per chi parcheggia abusivamente nella zona riservata al carico-scarico merci. È una delle novità introdotte dalla manovra approvata oggi dalla Camera e ora al Senato per il sì definitivo. 

Leggi: Manovra ok della Camera: dai voucher alla rottamazione tutte le novità

Non solo. Tra le altre modifiche al codice della strada, viene previsto anche che per organizzare gare, eventi sportivi e manifestazioni che interferiscono con la regolazione del traffico, i privati dovranno pagare di tasca propria i servizi di vigilanza.

Le sanzioni stradali notturne, inoltre, pagate in contanti verranno arrotondate per effetto dello stop del conio delle monete da 1 e 2 centesimi di euro.

Multa spedita a casa per chi sosta nel carico-scarico merci

Con la novella dell'art. 158 e dell'art. 201 comma 1-bis lett. g) del Codice della strada viene chiarito il divieto di sosta negli stalli riservati alla movimentazione delle merci e resa non obbligatoria la contestazione immediata per gli accessi non autorizzati.

In queste piazzole, dunque, potranno essere installati i dispositivi elettronici omologati di controllo che, in caso di violazioni, potranno spedire le multe direttamente a casa dei trasgressori.

Vigili urbani a pagamento

Novità anche per il finanziamento dell'attività della polizia locale che potrà contare sulle tasche dei privati. Viene previsto, infatti, già a decorrere da quest'anno, che le spese del personale di polizia locale, relative a prestazioni pagate da terzi per l'espletamento dei servizi di sicurezza e di polizia stradale "necessari allo svolgimento di attività e iniziative di carattere privato che incidono sulla sicurezza e la fluidità della circolazione nel territorio dell'ente, sono poste interamente a carico del soggetto privato organizzatore o promotore dell'evento".

(01/06/2017 - Marina Crisafi) Foto: 123rf.com
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF