Vacanze: occhio alle truffe. Ecco 4 regole d'oro per non farsi fregare

Il prontuario di Federcontribuenti per evitare le truffe anche in vacanza, dalle offerte lastminute alle multiproprietà
vacanza spiaggia sole ferie

di Marina Crisafi – Per chi è già in vacanza e per chi invece è pronto per partire, Federcontribuenti ha stilato un utile vademecum per evitare le brutte sorprese.

La prudenza infatti si sa non è mai troppa e le truffe, purtroppo, dilagano, anche e soprattutto nell'alta stagione.


Ecco le 4 regole “d'oro” per tutelarsi:

- Evitare di sottoscrivere “multiproprietà” in vacanza

Sempre più spesso i contratti per multiproprietà vengono sottoscritti direttamente nei villaggi turistici e per somme piuttosto cospicue, sfruttando il meccanismo psicologico dell'atmosfera di relax e piacevolezza per pervenire alla firma di contratti che superano in media i 10mila euro, avverte Federcontribuenti.

Anche in queste ipotesi, in ogni caso, è bene ricordare che non è assolutamente minato il diritto del consumatore di recedere dal contratto nei termini stabiliti dal Codice del consumo e che all'atto della sottoscrizione il cliente non è tenuto a versare anticipi.

- Attenzione a telefonate e internet in roaming

Per chi si reca all'estero, sia in Europa che in viaggi extra Ue, i costi del roaming internazionale per telefonare e navigare su internet lievitano parecchio potendo causare brutte sorprese per chi è poco avveduto.

Pur dovendo adeguarsi al traffico voce e dati in Italia, secondo le direttive comunitarie, il traffico roaming infatti non è per nulla paragonabile agli stessi e i costi sono molto elevati.

Il consiglio di Federcontribuenti è quello di fare attenzione e non limitarsi a cambiare piano tariffario all'ultimo momento, ma di recarsi personalmente in un punto dell'operatore telefonico, facendosi spiegare condizioni, costi e limiti e una volta sottoscritto il contratto per il cambio di piano, conservare sempre il modulo con il timbro del negozio che lo ha effettuato, per qualsiasi eventuale futura contestazione.

- Attenti alle assicurazioni sanitarie all'estero

Fare attenzione all'acquisto di polizze assicurative per la copertura sanitaria all'estero. Molte di queste, infatti, vengono offerte a prezzi stracciati che però di fatto non coprono nulla e qualsiasi intervento si renda necessario può costare molto caro al turista, soprattutto nei Paesi (come gli Stati Uniti) dove la sanità pubblica difficilmente copre l'assistenza agli europei.

Diffidate, dunque, delle offerte troppo basse e per chi decide di stipulare una polizza di questo tipo, leggere sempre con attenzione il contenuto della voce “franchigie” e consultarsi con un assicuratore.

- Diffidate dei lastminute superscontati

Nel caso di viaggi fai-da-te e organizzati online, bisogna fare molta attenzione a non cadere nella trappola di last minute dai prezzi superscontati relativi soprattutto ad appartamenti e case vacanze che di fatto poi si rivelano vuoti, già occupati o, peggio, inesistenti. Quando si prenota, mette in guardia Federcontribuenti, controllare sempre che la società abbia anche una sede fisica (in Italia), verificare la reputazione posseduta dalla stessa sul web, perché se c'è una truffa salterà probabilmente fuori (da forum, gruppi, ecc.) e diffidare se vengono richiesti pagamenti tramite bonifici o vaglia postali soprattutto a persone fisiche.

(14/08/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati di successo: le sei abilità necessarie
» Il peggior cliente che l'avvocato possa mai sperare di avere…
» Paga il danno da alienazione parentale la mamma che non fa vedere il figlio all'ex
» Avvocati: da Shakespeare a Oscar Wilde, i più celebri aforismi sul mondo dell'avvocatura
» Risarcimento in libri per la baby squillo dei Parioli
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF